E’ UNA VITTORIA ANCHE NOSTRA: DA LUNEDI’ 27 LA NAVETTA CHIUSI-PERUGIA SARA’ OPERATIVA. LA MOZIONE FORA APPROVATA ALL’UNANIMITA’ ALLA REGIONE UMBRIA

E’ UNA VITTORIA ANCHE NOSTRA: DA LUNEDI’ 27 LA NAVETTA CHIUSI-PERUGIA SARA’ OPERATIVA. LA MOZIONE FORA APPROVATA ALL’UNANIMITA’ ALLA REGIONE UMBRIA
0 Flares 0 Flares ×

Battaglia vinta. La mozione presentata, dopo una intervista a primapagina, dal consigliere di minoranza Andrea Fora al consiglio regionale dell’Umbria è stata approvata all’unanimità. La mozione chideva l’istituzione di una “navetta” Chiusi-Perugia in concomitanza con le fermate del Frecciarossa. Bene, l’assessore Melasecche dando atto della sollecitazione pervenuta grazie alla presentazione della mozione Fora ha affermato – dopo essersi confrontato con Busitalia e Trenitalia – che “per questo anno in via sperimentale, solo per la mattina e solo nella direzione Chiusi-Perugia, sarà attivata fin da lunedì prossimo una navetta che passando per i comuni del lago Trasimeno collegherà la fermata Alta Velocità di Chiusi con Perugia”.

Il collegamento serale con la fermata sarà garantito per questo anno utilizzando un treno Perugia-Chiusi.

“Si migliorano così i collegamenti della zona ovest dell’Umbria con il sud e nord Italia. Lo scorso anno – sottolinea il consigliere Fora – il servizio da Chiusi ha raggiunto un importante target di successo, con oltre 16mila biglietti ‘staccati’ nel periodo 9 giugno-6 gennaio”. Il pieno utilizzo della fermata dell’Alta Velocità da Chiusi mediante l’istituzione di questa navetta sarà molto utile per gran parte della zona ovest della nostra regione ma soprattutto in questa stagione potrà permettere ai turisti provenienti dal Nord e dal Sud di raggiungere non solo le principali località di Siena e le sue Terre, della Val di Chiana, della Val d’Orcia, dell’Amiata come avvenuto finora, ma anche i comuni umbri del Trasimeno. E’ un primo, piccolo ma importante segnale di attenzione per rilanciare lo sviluppo di tutta quell’area del Trasimeno”.

La battaglia portata avanti da primapagina e rilanciata, la stessa sera della prima fermata di quest’anno del Frecciaorssa, dal sindaco di Chiusi Bettollini, ha dunque trovato prima una sponda importante nel consigliere di Patto Civico, Fora e nella sua collega Simona Meloni (Pd), intervenuta anche lei su questo giornale per sollecitare il collegamento. 

“Ora occorrerà investire su altre infrastrutture per il rilancio economico di un territorio ricco di grandi potenzialità ed attrattività turistiche ma anche imprenditoriali, tramite una forte capacità di progettazione e visione che metta al centro lo sviluppo sostenibile, il green new deal, l’innovazione e la ricerca” conclude Fora, affermando che “qesta operazione testimonia che quando fra maggioranza e minoranza ci si confronta nel merito delle questioni, avanzando idee, proposte, progetti di qualità per il territorio, con capacità di ascolto reciproco pur nella chiarezza e distinzione di ruoli e responsabilità l’Assemblea Legislativa può fare grandi cose per il bene dell’Umbria”. La giunta e la maggioranza leghista non si sono arroccate, hanno accolto la sollecitazione e hanno dato corso alla richiesta della minoranza.

Quindi Chiusi e il capoluogo umbro adesso sono più vicine. E’ una buona cosa. Ci fa piacere che in poche settimane una nostra proposta. abbia avuto una così vasta eco e abbia trovato ascolto prima nella minoranza di centro sinistra, poi anche nella maggioranza di centro destra della Regione Umbria.

Può gioire anche il sindaco di Chiusi che così commenta, dalla spiaggia in cui è in vacanza: “una buonissima notizia, onore al merito che è in gran parte di Primapagina. Il giornale ha aperto una breccia e una strada, io ho fatto quello che un sindaco doveva fare, rilanciare e sostenere la proposta fatta propria dai consiglieri umbri, la navetta era ed è importante. Adesso andiamo avanti!”

E andare avanti è, come abbiamo scritto più volte riprendere in mano il vecchio progetto di un collegamento rapido ferroviario o stradale tra Perugia e Chiusi attraverso la rinnovata Pievaiola e uno sbocco di essa nei pressi di Moiano o Macchie  per quanto riguarda la strada, o tramite una nuova linea ferroviaria Ellera-Tavernelle-Stazione di Panicale per quanti attiene il collegamento via rotaia. Collegamento che potrebbe essere migliorato, rispetto ala sitazione attuale anche con una bretella i pochi km fra Tuoro e Castiglione del Lago per evitare ai treni provenienti da Perugia di arrivare fino a Terontola e poi tornare indietro verso Chiusi. Di questi progetti si è parlato per decenni, su queste colonne, ne abbiamo rifatto la storia qualche giorno fa, ricordando come ad un certo punto (fine anni ’80) la linea Fs Perugia-Chiusi fu sul punto di essere realizzata. Non se ne è fatto mai niente per insipienza e miopia (o strabismo)  della politica e ragioni di campanile, ma adesso, anche in forza della iniezione di fondi europei pr il rilancio dell’Italia potrebbe non essere più un tabù…

Intanto però prendiamoci l’annuncio della navetta in concomitanza con il Frecciarossa del mattino. Che non era scontata. E invece da lunedì comincerà a viaggiare.

m.l.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica