CASTIGLIONE DEL LAGO, PARTONO LE RIPRESE DEL FILM “IL PESCATORE DI SOGNI”

mercoledì 13th, aprile 2022 / 18:37
CASTIGLIONE DEL LAGO, PARTONO LE RIPRESE DEL FILM “IL PESCATORE DI SOGNI”
0 Flares 0 Flares ×
CASTIGLIONE DEL LAGO – Sono iniziate in questi giorni le prime riprese del film “Il pescatore dei sogni”, del regista e sceneggiatore messicano Roberto Valdes. 
Il film sarà presentato a ottobre al Festival Ars Contemporanea ideato e diretto da Gianluca Brundo che è anche attore nel film ed è castiglionese d’adozione pur essendo di origini romane.
La pellicola verrà girata in inglese e avrà come location principale la cittadina lacustre del Trasimeno.

La trama è incentrata sulla storia e le vicende umane e professionali di un regista che sta per presentare la produzione della sua vita. Ma il film è essenzialmente a storia d’amore. L’amore che muove il mondo.

Il cast è stato scelto in buona parte nel territorio: insieme a Gianluca Brundo tra gli attori figurano Silvia FiorentiniEdoardo CasiniChiara BerardoGiuditta NiccoliGregorio VietinaFrancesco TestiKatia La GalantePio Giuseppe Conte e Barbara Urli: fotografia affidata ad Alvaro Diamanti, musica di Alejandro Seyer e Giovanni Celestre. Nella produzione del film sarà coinvolto l’Istituto Comprensivo “Rosselli Rasetti” con un programma formativo speciale, che vedrà impegnati i ragazzi nella realizzazione di un backstage che anch’esso, come il film, verrà presentato durante il Festival ARS Contemporanea 2022, ad ottobre.

Il regista Roberto Valdes ha studiato cinematografia presso l’NYFA di Los Angeles e sceneggiatura presso il Sundance Festival, autore di spot pubblicitari per Coca Cola, Nestlè, Disney, 20th Century Fox e molti altri, vincitore di premi internazionali (11 premi per “Alguien”): il suo “Redemption for a lost soul” è stato presentato al Festival del Cinema di Venezia. È stato aiuto regista del film “007 Spectre” di Sam Mendes.

Il protagonista Gianluca Brundo, allievo di Vittorio Gassman ed Orazio Costa, è attore di teatro per la Fondazione Teatro della Toscana Teatro Nazionale, ma ha all’attivo anche numerose partecipazioni nel cinema e nella Tv. Tra queste “Bodyguards” di Neri Parenti, “Anni ’60” di Carlo Vanzina, “Elisa di Rivombrosa” di Cinzia Th Torrini, “Provaci ancora prof” di Enrico Oldoini…

I film, le serie Tv, i  documentari, oltre ad essere un fatto culturale, sono anche momenti e occasioni di promozione per i territori in cui vengono girati, portano attenzioni mediatiche e smuovono soldi e persone, creano insomma economia, sia nel momento delle riprese per l’indotto che queste producono, sia successivamente, quando la produzione comincerà a girare nelle sale e nei festival nazionali e internazionali.”Il pescatore di sogni”, fanno sapere Brundo e Valdes (insieme nella foto), dopo la prima al festival castiglionese Ars Contemporanea, sarà presentato in vari festival italiani ed esteri e questo per Castiglione del Lago e per il Trasimeno non può che essere una occasione in più per farsi conoscere. Si tratta di località note e già piuttosto frequentate dal punto di vista turistico, ma un film aggiunge appeal, crea curiosità, voglia di andare a vedere i luoghi in cui si svolgono le scene… E’ sempre stato così. Il successo turistico di Pienza e della Valdorcia è cominciato con gli oscar de “Il paziente inglese” nel ’96, più che con l’inserimento di quei luoghi nel patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco.

 

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica