TORNA LA MUSICA LIVE NEI LOCALI: ROCK & ROLL WILL NEVER DIE

TORNA LA MUSICA LIVE NEI LOCALI: ROCK & ROLL WILL NEVER DIE
0 Flares 0 Flares ×

Con la possibilità della capienza piena e non più con i posti contingentati, ovviamente previo green pass, torna la musica dal vivo nei locali della zona. E anche questa è una buona notizia, perché la musica è vita. E’ dalla fine di febbraio del 2020 che di fatto non è stato più possibile ascoltare musica live nei pub, nei bar, nei circoli e nelle case del popolo… In estate all’aperto sì. Al chiuso no. Adesso si può anche se il virus non demorde e non abbandona il campo. Ma il vaccino di massa aiuta. E parecchio.

Ma vediamo cosa passa il convento, in questo fine settimana, ultimo di novembre e quello successivo, primo del mese di dicembre:

Sabato 27 a Chiusi città, al risto-pub Pape Nero (di fianco al teatro) suoneranno I Rivelati, band storica del posto, attiva dalla metà degli anni ’60 (con qualche new entry come la cantante Lucia Mangiabene). Il repertorio è d’antan, per gli appassionati e i nostalgici dell’epoca beat. Quella dei “complessi” e dei “capelloni”: Equipe 84, Dik Dik, Nomadi… ma anche qualche scorribanda sulla west coast americana, in particolare dalle parti dei CCR, ovvero i Credeence Clearwater Revival, che sono da sempre il loro faro musicale d’oltre oceano. Certi brani dei CCR sono leggenda. Ed è sempre un piacere ascoltarli. I Rivelati, oltre alla citata Lucia Mangiabene, sono Giorgio Cioncoloni, (basso) Marcello Marrocchi e Stefano Petraccelli (chitarra) Umberto Trabalzini (batteria) Alessandro Bonavita (tastiere) Riccardo Garzelli (voce). La serata avrà inizio alle 21,30.

Sempre sabato 27, per chi ama roba un po’ più forte e locali un po’ più… off, c’è il concerto dei Dudes al Piranha Social Club di Acquaviva,”tempietto votivo” al dio del rock. Si tratta infatti del locale gestito dal collettivo che organizza da più di 20 anni il Live Rock Festival nella frazione poliziana, un evento ormai diventato un must a livello nazionale. I Dudes sono di Chiusi e Acquaviva e sono Matteo Micheletti, Gianluca Lorenzoni, Andrea Fei e il chitarrista Mattia Mignarri, che gioca in casa. E di sicuro darà il meglio di sé con la Stratocaster. 

Venerdì 26 e sabato 27 due serate musicali anche al Chiostro Cennini di Sarteano. Venerdì con i Domino. Sabato con Acusti 3. I Domino propongono cover pop rock (Dire Straits, Alanis Morrisette, Pink Floyd, David Bowie…); Acusti 3 invece propone musica etno-folk Anche il risto-pub sarteanese è un localino caldo e accogliente nel centro storico. Si tratta di un cortile del XV secolo, ricco di storia e di tradizione, che conserva inalterata l’architettura originale.

Domenica 28, a Castiglione del Lago, Fabrik Club (Via A. Novella) alle 21,30 tuffo negli anni ’70 e nel Progressive Rock, con gli Osanna, storico gruppo prog napoletano. Prezzo del biglietto 12 euro.

Venerdì 3 Dicembre, ancora a Castiglione del Lago, ma alla Darsena (un altro dei templi della musica live di questo territorio), torna la rassegna musicale Pan Fest, dedicata alle band emergenti, targata La Cura Dischi. “Un festival itinerante con la ferma volontà di unire e costruire rete di lavoro musicale attraverso la musica live, un contenitore che raccoglie insieme generi musicali diversi”, così si legge nella presentazione che ne fa il locale sulla propria pagina social.  Sul palco tre band del circondario:  Kill The Poor, Dudes e Known Physics. Qui siamo su un terreno più indie rock. Niente cover se non in forme molto rivisitate e musica di produzione artigianale. Una sorta di minifestival per ascoltare band autoctone, ma ormai con un loro sound riconoscibile. Kill the Poor e Known Physics sono due band perugine, punk rock hardcore la prima; alternative rock con digressioni psichedeliche ed elettroniche la seconda… I Dudes prediligono l’indie rock: sound robusto e testi in italiano.  Il locale sul lungolago è suggestivo e accogliente, val bene una serata e la proposta musicale pure. Una buona occasione per capire che rock tira anche da queste parti…

Sabato 4, sempre alla Darsena, ore 23,00, concerto di  Joseph Martone, cantautore italo-americano che attinge suoni e ritmi dalle due culture a cui appartiene, per creare il suo stile musicale unico. Le sue canzoni sono esplorazioni oneste, spesso dolorose della sua infanzia e adolescenza trascorse tra Italia e Stati Uniti.

Insomma appuntamenti diversi, per palati diversi in luoghi diversi. Una cosa è certa: Rock & roll will never die…

 

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica