PARROCO DI SAN FELICIANO ARRESTATO PER ATTI SESSUALI ON LINE CON UN MINORE

martedì 03rd, agosto 2021 / 20:07
PARROCO DI SAN FELICIANO ARRESTATO PER ATTI SESSUALI ON LINE CON UN MINORE
0 Flares 0 Flares ×

PERUGIA –  Avrebbe approfittato dei social per compiere atti sessuali a distanza con un ragazzo di diciassette anni, con la complicità della mamma del giovane. Per questo un prete che opera da anni in Umbria e una donna di Termini Imerese (Palermo) sono stati arrestati dai carabinieri in base ad un’ordinanza del gip di Palermo. Entrambi sono accusati di prostituzione minorile.

Secondo le indagini svolte dai carabinieri di Termini Imerese, la donna avrebbe acconsentito, in cambio di denaro, a che il figlio in chat avesse rapporti virtuali con il sacerdote. Il ragazzo, ancora minorenne potrebbe essere solo una delle vittime: i carabinieri siciliani indagano infatti per appurare se altri minori siano stati adescati dal sacerdote.

L’ordinanza di custodia cautelare è firmata dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Palermo che, secondo quanto riporta l’agenzia Adn Kronos parla di “perverso modus operandi in spregio a principi religiosità“. Il Gip nell’ordinanza cita una telefonata in cui il sacerdote arrestato, “pur dimostrandosi compiaciuto del video a contenuto sessuale ricevuto” dal ragazzo, “ne pretende un secondo di identico contenuto dov’è possibile vedere anche il volto del minore al momento dell’orgasmo“. “Mandamene uno dove si vede il tuo volto mentre godi… che mi piace molto..“, dice il prete al giovane. E, quando il ragazzo gli chiede dei soldi, il prete “risponde che già in passato gli aveva mandato dei soldi“, probabilmente pagati alla madre della giovane vittima.

L’Archidiocesi di Perugia -Città della Pieve – si legge in una nota della Diocesi stessa – prende atto con stupore e dolore della notizia circa l’arresto del sacerdote Vincenzo Esposito, parroco di San Feliciano (Pg), e assicura la più completa disponibilità alla collaborazione con l’autorità giudiziaria per il raggiungimento della verità dei fatti.

Secondo le prime informazioni raccolte dall’Archidiocesi che afferma di non aver ricevuto comunicazioni ufficiali da parte dell’autorità giudiziaria, don Vincenzo Esposito è accusato di induzione alla prostituzione minorile.

L’Arcivescovo di Perugia e Città della Pieve, Card. Gualtiero Bassetti si è detto “profondamente rattristato”  e ha espresso “la propria vicinanza, umana e spirituale alla comunità parrocchiale di San Feliciano e in particolare a tutti coloro che sono coinvolti nella vicenda”.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×