LA LUNA E I FALO’: I VINERONS DI MONTALCINO ACCENDONO FUOCHI NEI VIGNETI PER MITIGARE LE GELATE

venerdì 09th, aprile 2021 / 16:22
LA LUNA E I FALO’: I VINERONS DI MONTALCINO ACCENDONO FUOCHI NEI VIGNETI PER MITIGARE  LE GELATE
0 Flares 0 Flares ×

MONTALCINO – Le temperature rigide di questi giorni, con punte di -9 gradi di minima anche in Valdichiana, in Valdorcia e nella zona dell’aretino, con sruzzate di neve sulle cime del Cetona e dell’Amiata stanno mettendo in ginocchio le produzioni agricole, soprattutto gli alberi da frutto. Secondo le stime di Coldiretti Toscana, oltre il 50 per cento di frutta e ortaggi è andato in fumo.

Colpita più di altre la produzione di albicocche, danneggiata quasi totalmente, per l’80%, ko dal 70 al 50% della produzione di pesche. Non mancano i danni alle piante ornamentali e ai vigneti.

A Montalcino, nella terra del Brunello, i produttori, in piena notte, per contrastare la gelata hanno acceso decine e decine di falò, bruciando  i rotoli di paglia nei vigneti in modo da riscaldare l’aria. La vallata che da Montalcino scende verso il mare, tra Sant’Angelo, Castelnuovo dell’Abate e Cinigiano si è illuminata come in una fiaccolata ricordando il titolo dell’ultimo romanzo di Cesare Pavese, “La luna e i falò”. Anche se di poesia in questo caso ce n’è poca e c’è invece un problema di salvaguardia della colture di sopravvivenza di uno dei prodotti di eccellenza del territorio: il Brunello, appunto. Accendere dei fuochi per mitigare le temperature sotto zero e scongiurare gelate primaverili che potevano compromettere la vendemmia. Sarà servito? ci auguriamo di sì. I “vinerons” di Montalcino sanno come si fa. Sono tra i migliori in Italia e in Europa. Di sicuro la trovata è stata suggestiva, ma le gelate qualche danno lo hanno fatto.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica