DONNE CHE INSULTANO LE DONNE

mercoledì 01st, luglio 2020 / 11:38
DONNE CHE INSULTANO LE DONNE
0 Flares 0 Flares ×

Un’amica vi racconta la storia del tradimento del marito. I protagonisti sono quellostronzo e quellatroia. Lei, la rubamariti non è mai stronza, o infame, mentecatta, cretina, deficiente, na poraccia. È sempre e solo una zoccola. Lui, il traditore, tutt’al più è un bastardo o, per restare in tema, unfigliodiputtana. Anche se la madre è una fedelissima di Medjugorje.

Oppure.

Siete nel mezzo di un’animata discussione semi-politica. Una delle partecipanti si scaglia contro la Boldrini. Fate notare che ha ricevuto diversi riconoscimenti per altrettanti meriti. È anche una che, così per dire, quando è stata eletta presidente della Camera come prima cosa si è ridotta lo stipendio e ha rinunciato ai privilegi istituzionali, incluso l’alloggio ufficiale. Ma niente, non c’è storia, quellazoccola della Boldrini ci facesse il piacere di evaporare. Stronza, mentecatta, infima, stupida, cretina, ottusa, fetente, deficiente, non renderebbero la magnitudine della sua sciaguratezza.

Navigate su Internet. Tra le pagine dei social spunta un post qualunque di Selvaggia Lucarelli. Chi, quellabagascia? Tuonano le utenti più affezionate. E Michela Murgia che osa umiliare il tipo da spiaggia con l’hobby della citofonia?  ma vai a fan culo (scritto così, staccato) puttana. Firmato Lory Stella. Una griffe tra le tante.

Vivete il vostro quotidiano. Le narrazioni di amiche, conoscenti e sconosciute-per-caso  sono spesso (ma certo, mica sempre) impreziosite da quellabaldracca della barista che ammicca agli altrui mariti, quellamignotta dell’amica (ora probabilmente ex) che ha fatto un tale sgarbo; quellamarchettara della responsabile che non paga gli straordinari; quellavacca della vicina che fa la lavatrice a mezzanotte; quellaputtana dell’impiegata di banca che non ha concesso il prestito, quella zoccola della collega che cambia troppo spesso fidanzato, della tizia che vi supera in autostrada, dell’altra che vi frega il posto in fila al supermercato,  di quella che vi chiama dal call centre per appiopparvi un contratto, la cameriera scortese al ristorante, l’insegnante troppo severa di vostro figlio, e altri duemila milioni di casi in cui la prostituzione ci azzecca come l’ananas sulla pizza.

Se ne potevan dire… ma ce n’erano a josa, variando di tono […]se qualche po’ di spirito e di lettera aveste”, direbbe, a questo punto, Cyrano.

Invece. Tutti gli epiteti portano a Zoccolandia. Odio o invidia? Forse no. Forse è solo rozzezza.

Ma non c’è niente di più squallido delle donne che chiamano troia le altre donne

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, ,