SIMONA MELONI NUOVO CAPOGRUPPO PD ALLA REGIONE UMBRIA. IL PD DEL TRASIMENO RILANCIA LA PERUGIA-CHIUSI, VIA PIEVAIOLA

mercoledì 17th, novembre 2021 / 12:11
SIMONA MELONI NUOVO CAPOGRUPPO PD ALLA REGIONE UMBRIA. IL PD DEL TRASIMENO RILANCIA LA PERUGIA-CHIUSI, VIA PIEVAIOLA
0 Flares 0 Flares ×
PERUGIA – Cambio della guardia alla guida del gruppo Pd alla Regione Umbria. Con Tommaso Bori diventato segretario regionale del partito, il ruolo di capogruppo in consiglio passa a Simona Meloni, la consigliera eletta nella zona del Trasimeno-Valnestore. Non si tratta solo di un incarico prestigioso, ma anche di un compito di direzione della pattuglia Pd in seno al Consiglio Regionale, dove il Pd è all’opposizione. Così Simona Meloni ha commentato la sua nomina:
“E’ con grande orgoglio e sincera emozione che mi accingo ad assumere l’incarico di Capogruppo del Partito Democratico, ringrazio i colleghi Consiglieri per la fiducia che mi è stata accordata, che, per la prima volta, porta una donna ed una rappresentante del Trasimeno ad assumere in Regione questo ruolo.
Cercherò di onorare questo impegno con la stessa dedizione e rigore di chi mi ha preceduto.
Si tratta di un attestato di stima che vivo con grande responsabilità e che accolgo con determinazione e gratitudine.
Abbiamo di fronte sfide importanti, e il Partito Democratico continuerà a fare un’opposizione corretta e propositiva, dentro le Istituzioni regionali così come tra la gente, nell’esclusivo interesse generale, cercando di essere, come scriveva Pietro Calamandrei, la forza propulsiva e rinnovatrice, lo stimolo che dà senso di responsabilità e dignità politica anche alla maggioranza che governa.
Oggi più che mai c’è bisogno di continuare a rafforzare la grande casa dei Democratici, dopo anni di conflitto, di lacerazioni e di divisioni. Parimenti, va aperta una stagione di riconciliazione e dialogo tra tutte le forze di centro sinistra, marcando, a tutti i livelli, le dovute differenze con una destra sempre più inadeguata e rivendicando i nostri temi e i nostri valori.
Da Capogruppo cercherò di farlo in maniera costruttiva, mai faziosa o strumentale, ma sempre all’insegna della collaborazione costruttiva e responsabile”. 
E’ la prima volta per una donna ed è anche la prima volta di un esponente del Trasimeno alla guida del Gruppo consiliare. Adesso forse, con Meloni al timone, l’attenzione del Pd e del centro sinistra, pur dall’opposizione, si sposterà un po’ di più verso la parte di Umbria che confina con la Toscana, rispetto a quella che guarda alle Marche e al Lazio. O quantomeno non sarà più unicamente in queste ultime direzioni.
Per esempio, di recente il Pd del Trasimeno, nel suo documento programmatico congressuale, ha rilanciato tra le tante cose, anche il discorso sul collegamento più rapido tra Perugia e il nodo ferroviario e stradale di Chiusi, indicandolo tra le priorità in fatto di infrastrutture. I fondi previsti anche dalla Legge di Bilancio 2022 per l’ammodernamento di strade e infrastrutture, oltre che quelli del PNRR potrebbero dare una mano in questo senso. Anche il Pd del Trasimeno pensa alla Perugia-Chiusi come sbocco naturale della Pievaiola, con adeguamento della stessa fra Tavernelle e Piegaro e lo “sfondamento” in direzione Chiusi via Moiano.
Una strada moderna, veloce e sicura che consentisse di collegare il capoluogo umbro a Chiusi in meno di mezz’ora sarebbe certamente una “manna” per i cittadini, ma anche per le imprese, per gli operatori turistici. Un’opera strategica decisiva per rilanciare i rapporti tra Umbria e Toscana, per agganciare l’alta velocità ferroviaria e la rete autostradale A1 in direzione sud. Perugia e una parte di Umbria romperebbero il secolare isolamento dal lato Toscana sud e la Toscana sud potrebbe avere un canale diretto per connettersi meglio al capoluogo umbro con il quale ha già rapporti consolidati (ospedale, università, tribunale, eventi culturali, sport… ), con ricadute positive per la zona sud del Trasimeno, per la Valnestore, per Città della Pieve e Fabro.
Per la neo-capogruppo Meloni che viene da Piegaro e dunque giocherebbe in casa,  questo potrebbe essere uno dei primi temi da portare in discussione, cercando non solo di dare gambe e concretezza ad un punto programmatico del proprio partito, ma anche cercando “alleanze” e supporto nelle categorie economiche, nei sindaci del territorio. Del resto sul collegamento con Chiusi, anche attraverso le navette per Perugia in concomitanza con la fermata del Frecciarossa, Simona Meloni è intervenuta più volte ed ha perorato la causa, insieme ad altri suoi colleghi, sia di opposizione che di maggioranza. Il tema non le è certo sconosciuto, anzi.
Ora servirà forse un’accelerata, ma diamole tempo di prendere possesso del nuovo ruolo…
m.l.
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×