Chiusi Scalo, edizione solidale di Sbottegando: insieme ai commercianti locali anche produttori di Amatrice

venerdì 24th, febbraio 2017 / 12:16
Chiusi Scalo, edizione solidale di Sbottegando: insieme ai commercianti locali anche produttori di Amatrice
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI –  Nel primo week end di marzo (da venerdì 3 a domenica 5) torna “Sbottegando” a Chiusi Scalo. E’ un po’ il segnale, lo squillo di tromba, che annuncia la fine dell’inverno e l’arrivo imminente della primavera. Un’occasione per fare il cambio del guardaroba e non solo, sfruttando l’onda lunga dei saldi e prezzi ancora più scontati per l’occasione.

Non è una fiera o un mercatino, ma, come è noto, sono i commercianti locali che tirano fuori la merce dai negozi e la offrono a prezzi non usuali, sulla bancarella. E’ anche un’occasione per uscire di casa, per animare il centro cittadino, per  far tornare, sia pure per un fine settimana soltanto, Chiusi Scalo ai fasti di un tempo, quando rapresentava il punto di riferimento commerciale di un territorio piuttosto vasto. E dopo le iniziative natalizie, che hanno visto una forte collaborazione tra Chiusinvetrina e le Contrade, anche questa edizione di Sbottegando vede l’associazione promotrice non da sola. Rispetto alle edizioni precedenti ci sarà infati una novità, che è a suo modo un “segnale”. Un altro squillo di tromba. Un richiamo alla solidarietà. Ospiti d’onore della tre giorni chiusina saranno infatti le aziende e i produttori di Amatrice colpiti dal sisma del 24 agosto e quelli sucessivi. Potranno vendere i loro prodotti, parlare con la gente, sentrsi meno soli, non abbandonati. Un modo insomma per rialzarsi.

“Chiusi e Amatrice come una famiglia”, dice la presidente di Chiusinvetrna Paola Fatichenti (foto), che sottolinea come sia forte il legame tra le due realtà: “Amatrice per molti chiusini è come una seconda casa, quella che ha ospitato tanti ragazzi e le loro famiglie durante le loro estati, con il campeggio a Santa Giusta. paolaLì hanno giocato, fatto amicizia, si sono innamorati, sono cresciuti, lasciando un pezzo di cuore in quei posti incantati. Chiusi si sente in dovere di aiutare, con una ragione in più, quelle persone e quei luoghi. Appena dopo la tragedia del terremoto, nessuno è rimasto con le mani in mano: la Parrocchia Santa Maria della Pace, il Comune di Chiusi, Chiusinvetrina e tanti altri ancora, si sono dati da fare per portare quanto più aiuto e supporto possibile alle zone colpite dal sisma. Dopo la raccolta fondi e l’acquisto di beni materiali, consegnati direttamente dal Parroco di Chiusi, Don Antonio Canestri, è nata quest’idea: quale occasione migliore dello “Sbottegando” per invitare aziende e produttoridi Amatrice ad esporre e vendere i propri prodotti? Ospiti d’onore per i tre giorni di Sbottegando  saranno l’Hotel Roma che preparerà piatti speciali di Amatriciana, l’Azienda Agricola Sandro Perotti e I prodotti tipici di Emidio. Sono persone che purtroppo hanno perso tutto dalla casa all’attività, proprio per questo i negozianti di Chiusi Scalo apriranno le loro braccia per accogliere i colleghi reatini per dare un segno di solidarietà. Per noi è un onore – sottolinea ancora Paola Fatichenti- avere come ospiti queste persone, che nonostante il gravissimo disagio che hanno vissuto, non si arrendono e sono un esempio per tutti, di forza e tenacia.”

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...