SIENA BATTE PISA 1-0, LA CANDIDATA TOSCANA COME CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA SARA’ LA CITTA’ DEL PALIO

giovedì 05th, settembre 2013 / 16:28
SIENA BATTE PISA 1-0, LA CANDIDATA TOSCANA COME CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA SARA’ LA CITTA’ DEL PALIO
0 Flares 0 Flares ×

IN LIZZA ANCHE PERUGIA-ASSISI IN TANDEM, MANTOVA, RAVENNA, MATERA, VENEZIA, L’AQUILA…

FIRENZE – Ieri il presidente della Regione Enrico Rossi ha incontrato il sindaco di Siena Bruno Valentini, il presidente della Provincia Simone Bezzini. Il direttore della candidatura Pier Luigi Sacco ha illustrato i contenuti del progetto in corso di elaborazione, che dovrebbe portare Siena a superare il primo ‘esame’ previsto per il prossimo novembre, con il quale la rosa delle citta’ italiane in concorso dovrebbe essere ristretta a un massimo di 3-5 nomi.

”Siena si propone come laboratorio di ricerca e sviluppo per l’industria culturale del paese e della Toscana – dice il presidente Rossi – e penso che, se la candidatura andra’ in porto, tutta la nostra Regione e le sue citta’ potranno beneficiarne”.

Al contrario, per Rossi (pisano), e’ ormai ”tempo scaduto per Pisa. Che arriva tardi, cercando di mettere in discussione scelte compiute da anni. Non ci sono motivi per polemizzare contro di me e contro la Regione. Leggo polemiche assurde contro di me in relazione alla scelta di Siena come candidata – prosegue il presidente – Quasi che la decisione fosse avvenuta in questi giorni e non risalisse invece a una scelta precisa effettuata con il Piano della cultura 2011-2014 approvato dalla giunta nel 2011 e quindi, in via definitiva, dal Consiglio regionale nel luglio del 2012. Pisa si sveglia nella primavera del 2013 e scende in competizione con Siena. Pisa può decidere di candidarsi in modo autonomo, danneggiando cosi’ la Toscana e Siena. Ciò che non può chiedermi e’ di cambiare il Piano della cultura”.

Se “salta” Pisa, l’altra possibile candidata toscana, Siena dovrà vedersela comunque con altre città come il tandem Perugia-Assisi, Urbino. Mantova, Bergamo, Torino,  oppure Venezia, Ravenna, Matera, Lecce, L’Aquila, Taranto e Palermo.  Non sarà facile per la città del Palio, peraltro attanagliata da una crisi politica e d’identità senza precedenti, riuscire a spuntarla.  Già il fatto di aver ottenuto il “pass” della Regione, con conseguente esclusione di Pisa, è un passo avanti. Se si esclude Taranto, che in quanto a crisi è messa peggio di Siena, tutte le altre “candidature” hanno un loro perché. In Lombardia tra Bergamo e Mantova dovrebbe spuntarla la seconda. L’Aquila ci spera, magari per dare una accelerata alla ricostruzione post terremoto…  Perugia e Assisi, in coppia sono agguerritissisme. E il 4 ottobre nella città di San Francesco arriverà Papa Bergoglio. Il più francescano de papi, quello che ha dismesso la papamobile per viaggiare su una Focus… Macchina da operai, artigiani e impiegati comunali.

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica