I DIPENDENTI DELL’AUTOGRILL DI MONTEPULCIANO IN STATO DI AGITAZIONE

giovedì 05th, settembre 2013 / 16:10
I DIPENDENTI DELL’AUTOGRILL DI MONTEPULCIANO IN STATO DI AGITAZIONE
0 Flares 0 Flares ×

Sabato scorso, adesione totale allo sciopero di 4 ore. Daniela Spiganti, Filcams CGIL: “Situazione di Autogrill nazionale e locale drammatica”.

SIENA – Autogrill licenzia. Può sembrare paradossale ma è così. La situazione è così da almeno un anno, cioè da quando è stata aperta una procedura di licenziamento collettivo che riguardava 140 esuberi. Ad oggi grazie ad accordi sindacali territoriali e regionali si sono salvate 124 posizioni lavorative.

La vicenda ha colpito anche l’autogrill di Montepulciano: “ In tutto questo l’Autogrill di Montepulciano – spiega Daniela Spiganti Responsabile della Filcams-CGIL della Valdichiana – non rientrava nella procedura di licenziamento ma ha comunque subito le ripercussione in quanto ci sono stati trasferte di dipendenti a rotazione fino a maggio. La situazione lavorativa nell’Autogrill di Montepulciano ha comunque turni massacranti ,in estate in modo particolare, con sempre maggiori carichi di lavoro. Inoltre i lavori per ampliare il locale, che sicuramente sono costati a livello di investimento, sono fermi da quasi due anni , questo penalizza fortemente anche l’accesso al locale e di conseguenza alcune persone vedendo il disagio scelgono di fermarsi all’aria di servizio successiva….ad oggi non abbiamo chiaro nè le motivazioni per cui i lavori sono fermi nè tantomeno i tempi”.

Sabato scorso uno sciopero di 4 ore  a cui hanno aderito la totalità dei dipendenti di Montepulciano: “ I dipendenti – spiega Spiganti – hanno aderito tutti allo sciopero indetto a livello regionale di 4 ore per difendere il rinnovo contrattuale, contratto ormai scaduto dal 2010 e per il rinnovo la controparte (FIPE E ANGEM) ci chiede di rinunciare a scatti di anzianità, quattordicesima mensilità, rol oltre a peggiorare la tutela della malattia e la clausula di salvaguardia cambio appalto. Abbiamo fatto un presidio davanti al luogo di lavoro molto partecipato che è iniziato con la prima fascia di sciopero cioè alle 2 di notte e si è concluso in tarda serata”.

Il futuro? “ Abbiamo in programma – conclude Spiganti – altre 8 ore di sciopero a livello nazionale per settembre, sempre per il rinnovo del contratto. Per quanto riguarda Montepulciano la nostra intenzione è chiedere a breve un incontro con l’azienda per capire la situazione attuale ed avere notizie in merito al futuro in modo particolare per non cercare di capire se si ripeterà la situazione trasferimenti che tanto ha scombussolato i dipendenti in precedenza”.

David Busato

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica
Mail YouTube