TRE OVERDOSE IN POCHE ORE: PERUGIA SEMPRE PIU’ CAPITALE DELLA DROGA

lunedì 22nd, dicembre 2014 / 17:11
in Cronaca
TRE OVERDOSE IN POCHE ORE: PERUGIA SEMPRE PIU’ CAPITALE DELLA DROGA
7 Flares 7 Flares ×

PERUGIA -Tre casi di overdose in poche ore. Per fortuna, grazie alla tempestività dei sanitari del 118 e dei poliziotti della squadra volante della questura di Perugia, in tutti e tre i casi le persone sono state messe in salvo. Trattate col Narcan sul posto, si sono tutte riprese e poi se ne sono andate sulle loro gambe. Peccato solo che nessuno di loro sembrava ricordare chi gli avesse venduto l’eroina.

La prima overdose ha riguardato un uomo del 1966, trovato in via Siepi nella zona della clinica Liotti intorno alle 16 di sabato pomeriggio. Intorno alle 20, sempre in centro, è stata la volta di una persona del ’71 e infine, in tarda serata, in via Raffaello, è toccato ad un giovane del 1982 della provincia di Terni. Fortunatamente per loro, dei passanti li hanno visti in difficoltà e hanno chiamato aiuto.

E’ finita bene. Tante volte, in passata è finita diversamente. I tre casi in contemporanea lasciano pensare ad una “partita” di droga tagliata male…  ma sono anche lo specchio di una situazione ormai conclamata. Quella che vede Perugia come la capitale italiana della droga. Piazza di spaccio e crocevia per i traffici di stupefacenti tra i più importanti d’Europa. Sono anni che questa è la situazione. Ci sono, da anni, quartieri interi della città controllati dagli spacciatori e dalle organizzazioni criminali. In alcune zone sono sorti comitati di cittadini che sono scesi in piazza, hanno fatto iniziative per riappropriarsi degli spazi pubblici. In più occasioni, la più clamorosa la sparatoria dell’8 maggio 2012, in pieno centro, tra poliziotti in assetto da guerra e malviventi…  Se i centro sinistra nella primavera scorsa ha perso le elezioni amministrative facendo vincere il candidato del centro destra Romizi, è anche per la questione sicurezza e per la questione droga, cartina di tornasole del degrado e del decadimento del capoluogo umbro che forse anche per la stessa ragione ha perso la corsa per diventare Capitale Europea della Cultura del 2019, come Siena, a vantaggio di Matera. Perugia, ormai da anni, non è più solo la città del Pinturicchio, dei “baci” di cioccolato e la capitale italiana della Massoneria, ma anche la città italiana con il più alto tasso di casi di overdose e di episodi di violenza legati alla droga, almeno in relazione al numero di abitanti… Non è certo un bel primato.

7 Flares Twitter 0 Facebook 7 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 7 Flares ×
Mail YouTube

No Banner to display

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...