CHIUSI PER TRE GIORNI TORNA NEL MEDIOEVO

venerdì 26th, giugno 2015 / 12:20
in Chiusi
CHIUSI PER TRE GIORNI TORNA NEL MEDIOEVO
1 Flares 1 Flares ×

CHIUSI – Siamo ai nastri di partenza per il Tria Turris 2015. La festa medievale, giunta alla sesta edizione, colorerà Chiusi Città da oggi, 26 giugno, fino a domenica 28. Quest’anno saranno molte le novità presentate dall’associazione dei terzieri. La festa, che per i precedenti cinque anni si è svolta interamente al parco dei forti, verrà riportata nel centro storico, come nel recente passato, con la conseguente riapertura delle tre sedi nelle quali si svolgeranno le cene e che andranno a sostituire la taverna unica dei giardini. Il paese è dunque in fermento per quello che di fatto è il prologo per i festeggiamenti della Patrona Santa Mustiola, in programma il 3 luglio. Bandiere, stendardi, accampamenti e decorazioni vivacizzano l’ambiente già da giorni, mercatini e animazioni varie vedranno la luce oggi pomeriggio.
Il palinsesto, che prevede, oltre alle già citate cene, una continua esibizione di giocolieri (Mr. Mustache), falconieri (Trata Burata), compagnie d’arme (Fera Sancti), musici (Arkana Pipe Band) provenienti da tutta Italia, con la novità del teatro delle marionette da polso offerte da “Coppelia Theatre”, si completa con le tradizionali disfide tra i tre terzieri.
Già da stasera, dopo la “Processione a cavallo di Santa Mustiola”, Sant’Angelo, Santa Maria e San Silvestro saranno impegnati nel palio di arcieria storica femminile, che vedrà premiato il terziere migliore e la migliore arciera con la la freccia d’argento.
La rivalità tra le tre fazioni del paese crescerà sabato, quando alle 22 sarà la volta del palio di arcieria storica maschile, che prevede come per la categoria femminile due premi: arco d’oro per il punteggio complessivo e freccia d’oro per il singolo.
A seguire la tripartita, calcio storico giocato con tre squadre e tre palloni contemporaneamente. Il culmine della festa sarà nella giornata di domenica, quando, dopo il corteo medievale per i borghi del Paese, quattro portatori e due scattisti per terziere correranno il palio delle torri, gara regina della manifestazione.
Il percorso resterà invariato rispetto allo scorso anno con la partenza degli scattisti dall’ingresso del parco dei forti fino alla sede della banca dove avverrà il passaggio del testimone (lo scudo del terziere di appartenenza) con l’altro scattista che farà il percorso inverso fino a raggiungere le torri. Queste ultime non appena lo scudo verrà apposto nella rispettiva sommità partiranno e dovranno percorrere oltre alla salita del teatro un giro intorno al museo civico, per poi arrivare in piazza del Duomo. Il terziere Santa maria viene da cinque vittorie consecutive e sarà la cosiddetta squadra da battere, ma le altre si presenteranno più agguerrite che mai, pronte a sfilare il vessillo ai gialloneri. La serata di domenica si concluderà con l’esibizione della compagnia d’arme chiusina “Santaccio” che disputerà il tradizionale torneo tra cavalieri.
Dunque è tutto pronto per l’inizio dei festeggiamenti, preparatevi anche voi, perché come recita il motto del Tria Turris: ” The middle ages are coming”. E chi pensava di essere già nel futuro, se ne farà una ragione. E nel futuro ci tornerà  da lunedì…

Lorenzo Trabalzini

1 Flares Twitter 0 Facebook 1 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 1 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...