CHIUSI, I DUE ARTISTI CONTEMPORANEI DITURI E MANETTI IN MOSTRA NEL MUSEO DELLA CATTEDRALE E SPAZIO ULISSE

martedì 04th, giugno 2024 / 12:19
CHIUSI, I DUE ARTISTI CONTEMPORANEI DITURI E MANETTI IN MOSTRA NEL MUSEO DELLA CATTEDRALE E SPAZIO ULISSE
0 Flares 0 Flares ×

Il Museo della Cattedrale di Chiusi e l’associazione Culturale Spazio Ulisse saranno sede di una mostra che presenterà le opere di Frank Dituri e Mauro Manetti, due artisti contemporanei di livello internazionale.
La mostra, intitolata “Discorso muto” sarà curata da Massimo Mattioli, critico d’arte e direttore della rivista ArtsLife.
L’esposizione aprirà i battenti il 6 Giugno p.v. e si svolgerà, come dicevamo, nel Museo della Cattedrale di Chiusi e nello Spazio Ulisse, una galleria situata in via Porsenna 63 nel cuore del centro storico, a ochi passi dal Duomo. 

La mostra durerà due mesi, fino alla fine di Luglio 2024, per quanto riguarda le opere esposte nello SpazioUlisse, e altri 4 mesi per i lavori esposti nel Museo della Cattedrale di Chiusi.

L’esposizione presenterà una serie di opere fotografiche, pittoriche e scultoree, alcune inedite, di Frank Dituri e Mauro Manetti, ognuno dei due vanta un lungo curriculum di mostre personali e riconoscimenti, da alcuni anni hanno intrapreso un percorso comune che li porta per il mondo a presentare le loro opere assieme. “Pur avendo tecniche e linguaggi artistici diversi, i due artisti condividono il modo di esplorare i rapporti tra uomo, natura e spiritualità e di affrontare la ricerca sul sacro e sulla figurazione che cerca di rappresentare l’elemento metafisico.
Le opere dei due artisti saranno esposte in modo da creare un dialogo reciproco, con l’ambiente e con lo spettatore”. Così si legge nella presentazione.

Il Museo della Cattedrale di Chiusi si articola in un percorso estremamente differenziato, che comprende, oltre alle varie sezioni espositive, anche l’Orto vescovile, il Labirinto di Porsenna e le Catacombe paleocristiane di Santa Mustiola e Santa Caterina, queste ultime tra le più grandi e importanti a nord di Roma. Il museo ospita opere scultoree, dipinti, paramanti sacri e suppellettili del Duomo oltre a una ricca collezione di Codici Corali Miniati perovenienti dall’Abbazia di Monte Oliveto Maggiore e donati alla Cattedrale di Chiusi nel 1810. Spicca tra le varie opere esposte un croficisso ligneo medievale che stranamente ha le braccia distese lungo il corpo. Con il sangue che sale dalle mani fino al gomito…  Questo perché era double face e le braccia erano “snodate” e venivano usate sia nella posizione della croce che per il sepolcro…

La cattedrale di Chiusi è una delle più antiche della Toscana ed è stata edificata su una precedente basilica risalente al IV-V secolo d.C. Anche le colonne che dividono le tre navate, una diversa dall’altra, sono di recupero da altre costruzioni. L’aspetto attuale è dovuto ai opesanti restauri avvenuti tra la fine del ‘700 e i primi dell’800, il mosaico che orna le pareti e la rende simile alle basiliche ravennati è uno splendido “falso d’autore”: fu realizzato a pennello dal pittore senese Arturo Viligiardi nel 1896. L’altare attuale è frutto invece del Concilio Vaticano II, fu infatti posizionato nei prim anni ’70, in sostituzione di quello monumentale e “barocco” che c’era prima e che prevedeva che il prete officiasse la Messa dando le spalle ai fedeli. Il Concilio cambiò la prospettiva…

Cattedrale e Museo della cattedrale meritano sicuramente una visita. Se poi c’è anche una mostra specifica ancora di più.

Lo Spazio Ulisse è uno spazio espositivo libero e indipendente dedicato all’Arte Contemporanea, aperto a Chiusi nel
2016 da una idea e iniziativa di Giorgio Giorgini e Simone Nasorri, figlio ed “erede” dello scultore Vasco Nasorri di cui a breve verrà inaugurata, proprio nel porticato del Museo della cattedrale, una monumentale opera dedicata a Santa Mustiola, patrona della città e rimasta senza casa per 24 anni…

Lo spazio Ulisse, nato inizialmente come atelier e vetrina dello scultore deceduto nel 2019, è diventato una galleria che ha già ospitato 17 mostre con opere di altrettanti artisti contemporanei italiani e stranieri. In collaborazione con il FAI ha allestito anche una mostra presso la Cripta del Duomo di Città della Pieve.
Dal 2022 SpazioUlisse è anche associazione culturale registrata, quindi è non solo unom spazio espositivo, ma anche un “motore” culturale che, nella memoria dell’artista chiusino Vasco Nasorri, propone viaggi e sguardi sul mondo attraverso le opere di altri artisti, esplorando generi, tecniche e stili creativi diversi.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica
Mail YouTube