CHIUSI SCALO, LUPI VICINI ALLE CASE IN ZONA BIFFE-CARDETE

giovedì 16th, marzo 2023 / 16:51
CHIUSI SCALO, LUPI VICINI ALLE CASE IN ZONA BIFFE-CARDETE
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Questa mattina, intorno alle 8,00 un automobilista che percorreva la strada che costeggia la ferrovia tra la zona del vecchio passaggio a livello-Dormitorio Fs alla zona delle Biffe-Cardete si è soffermato a riprendere con il cellulare due animali, diciamo così, non proprio tipici delle aree urbane o semiurbane, anche se è sempre più frequente avvistarli: due bei lupi, di notevole stazza. Uno dietro l’altro a pochissima distanza dalla strada e dalle case…

Erano ovviamente più impauriti loro dell’automobilista e correvano per mettersi al riparo dove la vegetazione è più fitta e protettiva per i selvatici. Perché lo scriviamo? non per scatenare la caccia al lupo, ci piacciono più vivi che morti ammazzati, i lupi, ma per mettere se mai in guardia i tanti cittadini che quella strada la percorrono per andare all’orto, o per divertimento: trekking, corsa o bicicletta. Di fatto è l’inizio del Sentiero della Bonifica lato sud, quello che da Chiusi Scalo porta ad Orvieto, passando per La Fabbrica (l’edificio che ospitò la direzione dei lavori della Bonifica della Valdichiana Romana,  concordata tra Stato Pontificio e Granducato di Toscana a fine ‘700), per la torretta del Butarone, poi per Ponticelli, Fabro… Una quarantina di chilometri, come segnalano anche i cartelli turistici del percorso.

Andare a passeggio o a fare una pedalata e trovarsi un lupo che ti corre a fianco, magari più di uno può essere una brutta esperienza. Meglio dunque sapere che può succedere perché i lupi ci sono e usare prudenza e attenzione, vestirsi in modo colorato (pare che serva a tenere a distanza gli animali selvatici), e se a piedi avere anche bastoni o racchette da trekking.

L’automobilista di cui sopra a riprova di non millantare credito o lanciare falsi allarmi ha postato su facebook il video con i due lupi che corrono e si vede benissimo, dalle case sullo sfondo, dove si svolge la scena.

Senza fare facile allarmismo, è proprio il caso di dire “attenti al lupo”, sapendo anche i lupi difficilmente attaccano l’uomo. Di norma il lupo, animale schivo ed elusivo di per sé, non lo riconosce come possibile preda, bensì come una minaccia da cui allontanarsi velocemente. Ma è pur sempre un animale selvatico e un predatore carnivoro, quindi meglio tenersi a distanza e non provocarlo. Nel caso di incontro ravvicinato meglio non correre via dandogli le spalle. E’ consigliato indietreggiare tenendo l’animale davanti, guardarlo e fare rumore, anche urlando e battendo le mani, per fargli paura… Oppure, sempre tenendolo di fronte ignoralo, fargli capire che non vuoi avere niente a che fare con lui.  I lupi temono l’uomo più di quanto l’uomo tema loro.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica