EMMA VILLAS SIENA VINCE E TORNA A SPERARE, MA PERDE PINALI. PER L’AZZURRO STAGIONE FINITA

lunedì 23rd, gennaio 2023 / 12:53
EMMA VILLAS SIENA VINCE E TORNA A SPERARE, MA PERDE PINALI. PER L’AZZURRO STAGIONE FINITA
0 Flares 0 Flares ×

SIENA – Tegola bruttissima sulla EmmaVillas Aubey Siena. La formazione di coach Pelillo batte la Top Volley Cisterna e mette in cascina tre punti preziosissimi per la classifica e le speranze di salvezza, ma perde il suo giocatore più forte, l’opposto Giulio Pinali. Il giocatore infatti è dovuto uscire per infortunio alla fine del 3°set, sostituito da Federico Pereyra. La società comunica che Pinali “ha riportato una lussazione della caviglia sinistra associata a frattura ossea”. Il comunicato societario però così continua: “Il nostro staff medico sta monitorando la situazione. Di conseguenza è terminata la stagione dell’opposto biancoblu”. Non ci voleva, perdere una delle punte di diamante dell’attacco, nel momento in cui la squadra sembrava aver finalmente trovato la giusta convinzione, è un colpo duro da digerire. Stagione finita è una sentenza terribile. Sia per la Emma Villas che per la Nazionale.  Nello sport sono cose che succedono, purtroppo. Auguri al giocatore. 

Ma veniamo alla gara di ieri.  I “Leoni” senesi. hanno battuto la Top Volley Cisterna (Latina) per 3-1 in rimonta, mettendo in cascina tre punti fondamentali  in chiave salvezza. Bella partita e bella prova dei ragazzi di coach Pelillo che sembrano finalmente convinti dei propri mezzi. 

Per la cronaca, le due formazioni si presentano in campo così: Emma Villas con Finoli e Pinali sulla diagonale palleggiatore-opposto, Petric e Van Garderen in banda, Mazzone e Ricci al centro, Bonami libero. Cisterna risponde con Baranowicz-Dirlic, Sedlacek-Bayram, Zingel-Rossi, Catania. Nomi importanti da entrambe le parti.

Il primo set se lo aggiudica Cisterna (22-25). Poi Siena pareggia i conti e scappa. Ottima la prova dell’ olandese Marten Van Gardner, Mvp dell’ìincontro, con 19 punti personali, così come quella di Petric (19 punti anche per lui) e dell’azzurro Pinali, che però, come abbiamo già raccontato, nel finale del terzo set è dovuto uscire per infortunio, sostituito da Federico Pereyra, e l’argentino ha fatto egregiamente la sua parte. Vedremo come reagirà la squadra all’assenza di uno dei trascinatori. Pereyra è un giocatore di qualità e di esperienza, ha giocato in Belgio, in Brasile e nella nazionale argentina. Ieri, contro Cisterna, nel 4° set si è fatto trovare pronto e ha fatto molto bene. Ma ha 35 anni… Il presidente Bisogno e il suo staff probabilmente cercheranno una soluzione anche sul mercato (all’estero è sempre aperto). Ora che la squadra sembra avere il vento in poppa non vorranno lasciare nulla di intentato per mantenere la massima categoria. “Stiamo valutando il da farsi” fa sapere Giammarco Bisogno.

Una cosa è certa, la squadra vista nelle ultime due gare è un’altra squadra rispetto a quella “irriconoscibile” delle partite precedenti.  L’infortunio di Pinali può essere una molla che può far scattare motivazioni ulteriori e ancora maggiore compattezza dello spogliatoio.

La Emma Villas è sempre ultima in classifica, ma a 12 punti, a 1 sola lunghezza da Taranto e 2 da Padova, ormai messe nel mirino. Il calendario, da qui alla fine della regular season prevede Padova, Civitanova e Verona in casa, Modena, Taranto e Monza fuori…  Partite facili non ce ne sono. La formazione senese dovrà affrontarle come 6 finali da dentro o fuori. Intanto sembra aver imboccato la strada giusta. E il pubblico dovrà dare una mano: ieri al Palaestra, per la gara contro Cisterna, c’erano 972 spettatori, così dice il referto. Non pochi. Contro Padova, Civitanova e Verona ne serviranno ancora di più. Che arrivi o no un nuovo opposto, anche il pubblico dovrà giocare al posto di Pinali. 

Da segnalare che se la formazione senese è ultima, ma in crescita e con le speranze di salvezza riaccese, in testa la Sir Safety Perugia sta facendo un altro campionato. La squadra umbra su 16 gare disputate ne ha vinte… 16, senza lasciare nemmeno un punto agli avversari. E’ ancora a punteggio pieno. E’ un record. E visto il +19 sulle seconde Trentino e Modena (battuta ieri 3-1), Perugia ha già vinto, con 6 turni di anticipo la regular season dimostrandoli la squadra padrona del volley italiano. Siena farà di tutto per rimanere nel gotha. Ce la può fare.

m.l.

Nelle foto (Corriere dello Sport e Voleyball.it): Giulio Pinali in una fase del match e dolorante dopo l’infortunio… 

 

Emma Villas Aubay Siena – Top Volley Cisterna 3-1 (22-25, 25-19, 25-22, 25-18)

EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Pinali 11, Ricci 6, Van Garderen 19, Petric 19, Bonami (L), Raffaelli, Biglino, Pinelli, Finoli, Pereyra 7, Pochini, Fontani (L), Mazzone 7. Coach: Pelillo. Assistente: Cruciani.

TOP VOLLEY CISTERNA: Zingel 3, Martinez 2, Catania (L), Kaliberda 4, Sedlacek 18, Zanni, Mattei 1, Dirlic 9, Rossi 5, Staforini (L), Baranowicz 3, Lostritto, Bayram 8, Gutierrez 8. Coach: Soli. Assistente: Cocconi.

Arbitri: Umberto Zanussi, Andrea Pozzato.

NOTE. Percentuale in attacco: Siena 52%, Cisterna 46%. Muri punto: Siena 7, Cisterna 10. Positività in ricezione: Siena 57% (34% perfette), Cisterna 43% (23% perfette). Ace: Siena 4, Cisterna 3. Errori in battuta: Siena 19, Cisterna 15.

Durata del match: 1 ora e 52 minuti (29’, 29’, 29’, 25’). Mvp: Van Garderen. Spettatori: 972.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×