CHIUSI, IL MERCATO INVERNALE DA’ I PRIMI FRUTTI: ALLA QUINDICESIMA PARTITA ARRIVA LA PRIMA VITTORIA. SALVEZZA POSSIBILE

lunedì 09th, gennaio 2023 / 12:15
CHIUSI, IL MERCATO INVERNALE DA’ I PRIMI FRUTTI: ALLA QUINDICESIMA PARTITA ARRIVA LA PRIMA VITTORIA. SALVEZZA POSSIBILE
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Dopo un dicembre da incubo (2 sconfitte e un pareggio, 8 gol subiti e uno realizzato) il 2023 comincia con tutt’altra aria e con la prima vittoria. Il Chiusi alla quindicesima partita, per la prima volta in questo campionato, riesce a far sua l’intera posta contro il Ponte d’Arbia e apre nel migliore del modi il nuovo anno solare. Tutt’altra aria, dicevamo, perché la squadra, largamente rinnovata e potenziata con il mercato invernale ha fatto a quanto pare un bell’up-grade… Intanto il gol vittoria lo ha messo a segno il giovane Castrini, esterno d’attacco rientrato alla base dal Pienza. Un bel ritorno. Ma si è visto in generale un altro Chiusi rispetto alla squadra che sembrava non riuscire a vincere e a scrollarsi di dosso l’atmosfera da vittima sacrificale, da armata brancaleone, troppo giovane e troppo sotto media come qualità complessiva dell’organico. Adesso no. Quella vista al Comunale “Frullini” contro il Ponte d’Arbia è sembrata una squadra che non solo qualche partita la può vincere, ma può anche sperare di salvarsi, cosa che finora pareva solo una chimera. Il “colored” Cyrille, prelevato dalla Fonte Belverde, quando è entrato, nella ventina di minuti a disposizione ha seminato il panico: un giocatore imprendibile, uno che può far divertire i tifosi. Bene anche gli altri “nuovi arrivati”: i due fratelli Emin ed Elvis Kokora, attaccanti, il portiere Baldoni, l’altro esterno Mencarelli (già andato a segno contro l’Atletico Piazze)…

Dei “vecchi” sono rimasti Nicola Tosoni, Felipe Vieira, Francesco Ferretti, Alessio Feri e Gabriel Papi. Una sorta di ossatura. Ma sono i nuovi possono fare la differenza.

Il campionato di Prima Categoria che per il Chiusi è una sorta di discesa agli inferi dopo più di 30 anni vissuti tra Eccellenza, Serie D e Promozione, insomma si riapre. Il nuovo Chiusi visto ieri sembra il classico esempio di squadra cui il mercato di riparazione ha ridato fiato e speranze. Diciamo “sembra” perché una partita e una vittoria non possono essere indicative, serviranno conferme e continuità.

Il girone poi è “tutto un derby”: Sarteano, Piazze, Torrita, Fonte Belverde, Unione Poliziana… E anche la lotta per la salvezza vede impegnate oltre al Chiusi che è ancora ultimo in classifica con 8 punti, anche Sarteano (9) e Atletico Piazze che ha 14 punti, ma è la prima squadra appena sopra la soglia play out e ieri ha perso proprio con il Sarteano 3-2. L’Unione Poliziana è un punto avanti (15) e anch’essa non può stare tanto tranquilla…

Il Chiusi, domenica prossima, 15 gennaio, ha un’occasione ghiotta per fare un altro passettino in avanti. Al “Frullini” arriva infatti lo Spoiano, squadra che al momento è terz’ultima con 12 punti. Una vittoria dei biancorossi ridurrebbe la distanza ad una sola lunghezza.  Ferretti & C. rinfrancati dai nuovi innesti che sembrano tutti di qualità e capaci di imprimere una svolta positiva alla stagione, ci proveranno. L’orgoglio autarchico non c’è più, ha dovuto lasciare il passo al mercato e alla ricerca della qualità, ma adesso non c’è più neanche la mestizia che ha caratterizzato il 2022. Non sono ancora fuochi d’artificio, ma il botto di uno spumantino sì…

La lotta salvezza è una sfida fratricida: che Chiusi, Sarteano e Piazze riescano a salvarsi tutte e tre sarà difficile. Siamo al mors tua vita mea… Domenica prossima L’Olimpic Sarteano gioca in casa contro Viciomaggio, squadra che al momento è quarta in classifica, dunque in piena zona play off e di certo non regalerà niente. L’Atletico Piazze giocherà invece in trasferta a Marciano della Chiana, nel “fortino” della Valdichiana Calcio, seconda in classifica con 29 punti. Dire che sarà dura è un eufemismo… Davanti, la formazione di Marciano ha solo il Torrita che sta facendo un campionato a parte: su 15 gare disputate ne ha vinte 14 e pareggiata una.

m.l. 

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica