BASKET, A RIMINI LA SAN GIOBBE SI SCIOGLIE E PERDE MALE. ADESSO TESTA ALLE PROSSIME DUE

lunedì 30th, gennaio 2023 / 12:10
BASKET, A RIMINI LA SAN GIOBBE SI SCIOGLIE E PERDE MALE. ADESSO TESTA ALLE PROSSIME DUE
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Si è presentata a Rimini con un giocatore fuori per un problema alla caviglia (Martini) e due (Possamai e Donzelli) in panca ma solo per onor di firma, perché ancora non al top dopo gli infortuni muscolari di inizio anno, e con le rotazioni al minimo, la Umana San Giobbe Chiusi regge solo un tempo. All’intervallo lungo il punteggio vede i padroni di casa della RBR in vantaggio 42-36. Chiusi è a -6, ma ancora in partita. L’inerzia della gara però comincia  a pendere dalla parte dei romagnoli che chiudono il terzo parziale sul 63-48.  La San Giobbe non c’è più nonostante i tentativi di d Capitan Bozzetto e qualche guizzo degli altri, di rimanere attaccati al match. A metà del quarto periodo è notte fonda per la compagine toscana che alza bandiera bianca. Finisce 84-58. Rimini sale a quota 18, Chiusi resta a 14. Operazione aggancio fallita. Anzi i romagnoli allungano. Ma con una formazione falcidiata dagli infortuni  era oggettivamente difficile fare di più. Coach Bassi non è del tutto d’accordo su questo e non accampa scuse. Parla di approccio sbagliato. Se mai sottolinea lo strapotere fisico dei giocatori riminesi, quello sì, ha fatto la differenza:

“Ha vinto Rimini con ampio merito, giocando una pallacanestro migliore per tutto l’arco della partita. Potrei dire che abbiamo finito la benzina e che la sconfitta sia figlia di questo, ma la realtà è che abbiamo smesso di giocare come avevamo in mente di fare. La benzina è finita dopo, quando il match era già ai titoli di coda. Abbiamo approcciato non perfettamente e poi siamo stati bravi a girarla. Nel primo tempo siamo rimasti vicini ma dal possesso iniziale della ripresa, Rimini ci ha sovrastato per energia, atletismo, qualità e fisicità. Noi non abbiamo nemmeno provato a rispondere e questo è l’aspetto peggiore, secondo me. Ci sta di perdere in questo palazzetto, soprattutto nelle condizioni in cui siamo, ma non in questo modo. Le nostre percentuali sono conseguenza del nostro gioco. Quando non metti attenzione e voglia di passare la palla in campo poi i tiri forzati spesso non entrano, in più la partita, a livello fisico non c’è stata; sembravamo squadre di categorie diverse. A rimbalzo, sulle palle vaganti e su tutti gli aspetti legati al fisico siamo stati battuti nettamente”.

Sul piano dei singoli, una gara giocata solo per metà del tempo, non è molto indicativa. L’ultimo ad arrendersi è stato senza dubbio Bozzetto, che ha chiuso in doppia cifra a 10 punti così come Bolpin e Utomi, ma se il top scorer si ferma 10, ha ragione da vendere Bassi nel dire che è il gioco e l’approccio che non hanno funzionato. Una partitaccia, contro una squadra fisicamente superiore, ci può stare. Basta mettersela alle spalle e pensare subito alla prossima. La giornata di ieri ha visto vincere due delle 4 squadre che sono dietro alla San Giobbe (San Severo e Ravenna, rispettivamente contro Chieti e Ferrara), Mantova invece ha perso contro Pistoia.  Domenica prossima a Chiusi arriva il fanalino di coda Chieti. E dunque per i “torelli” di Bassi la parola d’ordine è una sola: vincere. Anche perché le altre concorrenti per la salvezza hanno un turno complicato: San Severo ospita Pistoia, Ravenna va a Cento (le prime due della classifica, insieme a Forlì), mentre Mantova giocherà a Udine, che è la quarta forza del campionato.

La gara successiva, domenica 12 vedrà la San Giobbe impegnata in casa di Ravenna, altro scontro diretto… La speranza è che Bassi recuperi anche gli acciaccati, almeno Possamai e Donzelli. Per quanto riguarda Martini si saprà qualcosa in più nei prossimi giorni.

Notizie positive invece dal settore giovanile. La Under 17 della San Giobbe Chiusi nel week end ha battuto la Virtus Siena 53-48 conquistando il passaggio alla seconda fase del campionato, valevole per il titolo. La formazione chiusina ha superato tutte e tre le squadre di Siena ed è l’unica della provincia ad accedere alla fase successiva, insieme ad alcune squadre aretine. Piano piano il basket a Chiusi cresce e pianta radici.

m.l.

 

Rivierabanca Basket Rimini – Umana San Giobbe Chiusi 84-58 (23-24; 19-12; 21-12; 21-10)

Rimini Tassinari 3, Anumba 9, Meluzzi 6, Scarponi 6, Masciadri 8, D’Almeida 2, Bedetti 2, Sirri, Johnson 16, Morandotti 2, Ogbeide 16, Landi 14 Capo All. Ferrari, Primo Ass. Zambelli

Chiusi Utomi 10, Candotto 5, Medford 8, Bolpin 10, Braccagni, Porfilio 5, Donzelli, Bozzetto 10, Raucci 5, Raffaelli 5, Possamai Capo All. Bassi, Primo Ass. Piersante, Secondo Ass. Civinini

Arbitri Ursi, Pecorella, Mottola

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×