BASKET, UNA SAN GIOBBE DA URLO: RIMONTA E VITTORIA SU CHIETI, QUARTO POSTO CONSOLIDATO

lunedì 31st, gennaio 2022 / 10:51
BASKET, UNA SAN GIOBBE DA URLO: RIMONTA E VITTORIA SU CHIETI, QUARTO POSTO CONSOLIDATO
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Ancora una partita incredibile, ancora una vittoria incredibile per la Umana San Giobbe Chiusi che tra le mura amiche e davanti ad un buon pubblico batte nel finale una Lux Chieti che aveva comandato tutta la gara. La formazione chiusina si prende i due punti grazie ad una rimonta inusitata (per come si era messo l’incontro) concretizzata solo nell’ultimo quarto. E questo significa molto in termini di autostima: vuol dire che la squadra ha gli attributi e non molla. Neanche quando il risultato sembra ormai compromesso. Una bella prova di carattere, anche se nei primi 3 quarti di gara Medford & compagni avevano arrancato.

Probabilmente la stanchezza e anche lo spreco di energie mentali della gara infrasettimanale a Cento si son fatti sentire nelle gambe e nelle mani dei giocatori di coach Bassi, che però sono stati capaci di agguantare e ribaltare una situazione avversa con un rush finale alla Peter Sagan. Dopo due vittorie consecutive, una in casa contro Latina e una fuori contro Cento, la San Giobbe sembrava esser scesa in campo un po’ sgonfia. Energie scarse, tiri velleitari e poco precisi, difesa da rivedere, giro palla un po’ così…  Chieti invece dopo un primo quarto giocato punto a punto ha preso il comando delle operazioni portandosi fino al +19 e chiudendo il terzo periodo sul +14. La partita sembrava segnata. Più fisico, più rabbia in difesa e più precisione al tiro per gli abruzzesi, con il play Meluzzi, il meno altro della compagnia, in versione gigante. Implacabile nei tiri da 3, bravo nell’orchestrare il gioco.

Nel quarto parziale invece i Chiusi Bulls rialzano la testa e iniziano la rimonta. E’ Medford, ancora una volta il migliore e anche il top scorer della gara con 28 punti a caricarsi la squadra sulle spalle e a trascinarla alla vittoria sul punteggio di 82-78.  Robusto l’apporto di Pollone (20 punti) con alcune triple molto pesanti e anche quello di Jeremiah Wilson che come un diesel si è scaldato strada facendo, uscendo alla distanza.  Importante la freddezza di Raffaelli dalla lunetta, nel momento cruciale della rimonta. Sotto l’aspetto realizzativo ha steccato Musso, che ci ha provato da tutte le posizioni, ma sempre con scarsa fortuna, e i soli due punti a referto lo dicono. Ma sono stati due punti pesanti anche quelli. E in ogni caso un giocatore come Musso è sempre meglio averlo che non averlo, anche se non al meglio. In campo si fa sentire, sempre.

La terza vittoria consecutiva consolida il quarto posto in classifica della San Giobbe Chiusi che sale a 18 punti,  a pari merito con San Severo, dietro solo a Scafati e Ravenna (22 punti entrambe e una partita in meno)  e Verona (19).

Domenica prossima, 6 febbraio, la formazione chiusina andrà a far visita a Fabriano, fanalino di coda della classifica con soli 6 punti. All’andata però, al Palapania, finì male, vinsero i marchigiani 71-64. Il che vuol dire che non ci sono partite facili e vinte in partenza.

Sul fronte mercato, voci di corridoio dicono che molte società, anche di A1, hanno messo gli occhi sul “colored” chiusino Medford, uno che canta e porta la croce e comincia a far parlare di sé. Il presidente Trettel e i suoi scout l’hanno pescato in Polonia, al Legia Varsavia, e adesso dovranno alzare le barricate per tenerselo stretto.

Il tabellino: 

Umana San Giobbe Chiusi – Lux Chieti 82-78 (19-21; 18-28; 15-17; 30-12)

Chiusi: Fratto 4, Musso 2, Biancotto, Medford 28, Braccagni, Maganza 2, Pollone 20, Wilson 20, Raffaelli 4, Possamai 2, Ancellotti Capo All. Bassi Primo Ass. Fabrizi

Chieti: Woldetensae 2, Graziani 9, Meluzzi 26, Klacar, Jackson 14, Dincic 7, Sims 10, Bartoli 2, Tsetserukou 4, Amici 4 Capo All. Maffezzoli Primo Ass. Di Paolo

Arbitri Nuara, Costa, Bartolini

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×