CHIUSI, IL SINDACO E QUELLA FASCIA SULLA SPALLA SBAGLIATA

martedì 23rd, novembre 2021 / 17:00
CHIUSI, IL SINDACO E QUELLA FASCIA SULLA SPALLA SBAGLIATA
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – “Chiusi riparte da qui, e da un nuovo metodo”  questo il mantra della recente campagna elettorale della lista di centro sinistra che ha portato alla vittoria Gianluca Sonnini. Per ora, però , a dire il vero, il nuovo metodo si è concretizzato solo in un approccio più gentile e dimesso in Consiglio Comunale e in quasi totale silenzio mediatico. Una sorta di diserzione dai social. Rarissimi infatti i post del sindaco o della giunta. L’ultimo è di ieri e fa sapere che sindaco, assessori e altre autorità hanno partecipato alla Festa dell’Albero presso le scuole elementari dello Scalo, Una tradizione ormai “storica”. Si faceva anche negli anni ’60… Una cosa che salta agli occhi, però, guardando le foto è che, nei 4 anni in cui tra il 2011 e il 2015 Sonnini fece il vicesindaco, l’allora sindaco Stefano Scaramelli la fascia tricolore non deve avergliela fatta indossare mai. Neanche per inaugurare una botteguccia o un marciapiedi. Ora, diciamolo, il problema non è di quelli da togliere il sonno o da scatenare le ire delle opposizioni. Però in due foto su due ion cui compare con la fascia tricolore, il neo sindaco Sonnini, la fascia non la indossa correttamente. Direte: ma che differenza fa? come si indossa una fascia tricolore? Basta metterla a tracolla, no?

No. Il 24 luglio 2020 il quotidiano La Repubblica riportava un “vademecum” redatto dal Ministero dell’Interno, proprio su come indossare la fascia tricolore. Ciò perché a detta del sottosegretario Variati, troppo spesso i primi cittadini sbagliavano a metterla, evidenziando con ciò una scarsa conoscenza del valore simbolico della fascia. E spiegava che va indossata “sulla spalla destra, con il verde vicino al collo”.

Ecco nelle due foto di Sonnini con la fascia (festa dell’albero e inaugurazione del Cash & Carry ex Sogegross alle Biffe) il sindaco di Chiusi la porta sulla spalla sinistra, cioè sulla spalla sbagliata. 

La questione è del tutto formale e non politica. Gianluca Sonnini è certamente un sindaco rispettoso della Costituzione e delle formalità ad essa connesse, però la prossima volta che indosserà la fascia stia più attento al protocollo e la indossi sulla spalla giusta.

Non è da questi particolari che si giudica un giocatore, cantava De Gregori, ed è vero. Non ci piove. Ma è anche dalle piccole cose, dai particolari, dai dettagli che si vede se il giocatore è adatto alla categoria oppure no.

Qualcuno ci accuserà senz’altro di voler cercare il pelo nell’uovo., Non è così, è che l’uovo, se c’è un pelo non è buono e il più delle volte va a finire nel cestino della spazzatura. Tutto qui. Anche il modo di indossare la fascia tricolore rientra nel “rodaggio” di un sindaco. Ma siccome Gianluca Sonnini non è nuovo di zecca e non si affaccia in un ruolo istituzionale per la prima volta, un po’ la cosa ci stupisce. E se qualcuno tra i suoi supporters pensa che amministrare un Comune sia come gestire una contrada, si sbaglia.

m.l.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube