VACCINAZIONI IN RITARDO. AGOSTO MESE DI FUOCO ALL’HUB DI CHIUSI, POSSIBILE PRENOTARE DA SUBITO FINO AI NATI NEL 2008.

giovedì 29th, luglio 2021 / 16:44
VACCINAZIONI IN RITARDO. AGOSTO MESE DI FUOCO ALL’HUB DI CHIUSI, POSSIBILE PRENOTARE DA SUBITO FINO AI NATI NEL 2008.
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Non più tardi di ieri sera, il sindaco Bettollini lanciava l’allarme: “Sulla vaccinazione siamo in ritardo! Se per i giovani la percentuale più bassa può essere spiegata con l’apertura ritardata delle prenotazioni, le altre categorie e fasce di età mostrano ancora dei dati troppo bassi che non possono lasciarci soddisfatti”. Da qui un invito ad accelerare e a vaccinarsi.

Oggi è arrivata la risposta della Regione Toscana e della Asl.  Riaperta la possibilità di prenotare la Vaccinazione presso l’hub di Chiusi per tutti, fino ai nati nell’annno 2008. Possibile dunque prenotare da subito per queste date: mercoledi 4 agosto – giovedì 12 agosto – giovedì 19 agosto – giovedì 26 agosto – giovedì 02 settembre.  Agosto sarà un mese di fuoco che dovrà servire a dare l’accelerata decisiva, in vista della riapertura delle scuole, delle attività sportive e delle attività economiche dopo il periodo feriale. Sarà un mese decisivo soprattutto per le fasce di età più giovani. Quelle ad oggi meno vaccinate.  “È importante vaccinarsi tutti. Non perdiamo questo tempo prezioso. Nessun dubbio: #vaccinati!” scrive Bettollini aggiungendo che “il vaccino ad oggi è l’unico rimedio efficace per proteggerci, aiutiamoci, abbiamo cura di noi”.

Il direttore della Asl Toscana Sud Est Antonio D’Urso, scrive: “L’evoluzione della Pandemia da Covid-19 ha dimostrato che la copertura vaccinale rappresenta il miglior antidoto non solo alla diffusione del contagio, che oggi coinvolge per il 70% persone non vaccinate, ma soprattutto all’aggravamento e all’ospedalizzazione delle persone positive. Infatti, i casi quotidianamente riscontrati, sono nella quasi totalità asintomatici o paucisintomatici. Siamo al 71,14 di vaccinati nella Provincia di Arezzo, al 71,06 a Siena, al 65,4 a Grosseto. Ciò non significa che possiamo dirci soddisfatti. Occorre uno sforzo ulteriore, che ci deve vedere uniti così come uniti siamo stati fino a questo momento nella battaglia contro la diffusione del virus”.

La mancanza delle dosi ha rallentato la campagna di vaccinazione e il ritmo delle prenotazioni… Le polemiche sul green pass e sulla “libertà” individuale di vaccinarsi o meno non hanno certo aiutato. Adesso le dosi sono arrivate e sono disponibili, le 5 date di apertura dell’hub di Chiusi (Palasport Poggio Gallina) nel mese di agosto ne sono la conferma e sono anche la risposta a chi più o meno sottotraccia ha polemizzato in queste settimane parlando di “regime” e paragonando il green pass alle leggi razziali… Stupidagggini assolute. In situazioni di emergenza, in caso di pandemie, l’unica risposta plausibile e concreta è il vaccino che però per funzionare deve essere somministrato su larghissima scala..

Il fatto che con l’aumento dei vaccinati i casi continuino ad esserci, ma siano poche le ospedalizzazioni, i ricoveri in terapia intensiva e i decessi è la prova provata che il vaccino funziona e depotenzia il virus rendendolo meno pericoloso…

Invece di dividersi sulla opportunità o meno di vaccinarsi, sul green pass ecc. sarebbe forse più opportuno impegnare tempo, energie e gli stessi media, per chiedere la liberalizzazione e gratuità dei brevetti dei vaccini, la produzione di dosi in tutti i Paesi che ne abbiano le possibilità (l’Italia è uno di questi), l’approvazione dei vaccini messi a punto non dalle case farmaceutiche occidentali (vedi Sputnik, Soberana 2 ecc..)  l’accesso al vaccino anche nei paesi del terzo e quarto mondo… E, in ultima analisi, laddove è possibile, come qui da  noi, pubblicizzare e favorire la campagna di vaccinazione. “Perché è un dovere morale e civico” come ha detto il presidente Mattarella, soprattutto verso le persone più deboli e più esposte…

Ecco, qui sotto, il link per prenotare il vaccino in Toscana:

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×