CHIUSI, M5S E PODEMOS MARCIANO UNITI VERSO LE AMMINISTRATIVE E PARLANO DI FRONTE PROGRESSISTA. UN MESSAGGIO AL PD?

martedì 13th, aprile 2021 / 20:15
CHIUSI, M5S E PODEMOS MARCIANO UNITI VERSO LE AMMINISTRATIVE  E PARLANO DI FRONTE PROGRESSISTA. UN MESSAGGIO AL PD?
0 Flares 0 Flares ×
CHIUSI – Mentre il Pd  continua nella sua strategia del silenzio e non proferisce parola né sulle alleanze, né sulla candidatura a sindaco, né sui programmi né su altro, nemmeno sulla lotta alla pandemia, dando l’impressione  – ora che Bettollini si è dichiarato fuori gioco –  di volersela prendere comoda, e magari uscirsene con qualche proposta solo nell’ultimo mese e mezzo prima delle elezioni, sono le due forze di opposizione a rompere gli indugi e a fare la prima mossa.
Movimento 5 Stelle e Possiamo Sinistra per Chiusi fanno sapere che “nel rispetto delle regole Covid, si sono incontrati per un confronto in vista delle prossime elezioni comunali” e che  “la discussione è stata estremamente positiva”. In un comunicato congiunto si legge che “i vari interventi hanno focalizzato la necessità di realizzare un lavoro comune per definire una nuova stagione della politica locale. L’obiettivo condiviso è la costruzione per Chiusi di una coalizione progressista ed ecologista, aperta alla società civile, che abbia alla base una nuova visione di città, un modo trasparente e partecipato di gestire la cosa pubblica. Il confronto si è sviluppato sull’individuazione di alcuni temi programmatici fondamentali, sui quali si è registrata una sostanziale convergenza”.
E qui, in questo primo passaggio, ci sono già delle novità. La prima è che anche il M5S si ascrive per sua stessa ammissione al fronte  progressista ed ecologista. Ai tempi del primo governo Conte, quando i 5S erano alleati della Lega, il “progressismo” lo lasciavano volentieri ad altri, ritenendolo e definendolo un ferrovecchio. La seconda è che M5S e Podemos sembrano voler procedere insieme. Anche questo, nonostante le due forze abbiano spesso condiviso battaglie e posizioni in Consiglio Comunale, non era scontato.
Se nel “fronte progressista ed ecologista” Podemos e M5S prevedano anche il Pd non è chiaro. Forse aspettano di capire e vedere cosa vorrà fare il Pd. Il termine e la sottolineatura sull’ecologismo sembra invece una strizzatina d’occhio al Comitato Aria, mentre la linea indicata nel comunicato congiunto, sembra escludere qualunque approccio con le forze di centro destra tipo listone civico. In questo caso è il termine “progressista” a fare da discrimine. L’ipotesi di un listone trasversale “tutti contro il Pd” in stile Risini a Città della Pieve, sembra a questo punto poco probabile.
M5S e Podemos nell’incontro tra di loro hanno parlato anche di programmi e di priorità. Ecco la sintesi riportata dalle due forze di minoranza:
“TRASPARENZA,LEGALITA’ e PARTECIPAZIONE nella gestione del bene pubblico, così da far sì che trasparenza e partecipazione non siano solo slogan elettorali ma principi concretamente realizzati.
AMBIENTE: temi quali il Carbonizzatore, il Lago di Chiusi, l’inquinamento dell’area della Biffe, il controllo delle aziende insalubri, verranno affrontati attraverso una visione “integralmente ambientalista” per far sì che il territorio rappresenti l’orgoglio e lo stato di benessere di coloro che ci vivono, l’aspirazione di chi vi potrebbe ritornare o ci si potrebbe trasferire.
COMMERCIO/SERVIZI E TURISMO: i due aspetti dell’economia territoriale di Chiusi che necessitano di attenzione ma principalmente di sostegno e di stimolo per ritornare alla vivacità perduta negli ultimi anni o per delinearne un nuovo percorso economicamente propositivo e volto alla valorizzazione delle persone, della società civile e dell’ambiente, quale luogo di svolgimento delle attività.
BILANCIO SEMPLIFICATO: il Bilancio del Comune spiegato ai Cittadini, ove si descrivono le risorse finanziarie che l’Ente ha a propria disposizione anche a seguito dell’eredità di gestione pregressa, si indica da dove provengono e come l’Amministrazione comunale decide di impiegarle per il bene della comunità
AGGIORNAMENTO e FORMAZIONE dei Dipendenti Comunali attraverso percorsi formativi, individuati quale occasione di crescita e di acquisizione di maggiori competenze.
ISTITUZIONE DI COMITATI di sviluppo e progresso attraverso il coinvolgimento di associazioni e di figure giovanili per l’incentivazione di nuove idee, con particolare attenzione al ricorso a programmi e progetti finanziati dalla UE”.
“Nei prossimi giorni – fanno sapere ancora Possiamo e M5S – proseguiranno gli incontri per affrontare altre questioni del programma e giungere a delle proposte concrete che verranno condivise e migliorate con tutti i cittadini e le forze politiche che vorranno essere protagoniste di questo percorso. E anche la conclusione sembra delineare il quadro entro cui i due movimenti intendono muoversi. Ovvero quello del centro sinistra.
“La difficile fase che stiamo attraversando e le incertezze che dovranno essere affrontate nel prossimo futuro, sia a livello locale che nazionale – si legge nel comunicato – impongono a tutti i partiti di Centrosinistra, ai movimenti, alle istanze civiche, progressiste e ambientaliste un impegno comune e determinato per ridare valore alla politica, al ruolo delle Istituzioni e, soprattutto per costruire una rappresentanza che dia fiducia ai cittadini e sappia mettere in campo programmi e progetti realmente innovativi, sostenibili dal punto di vista sociale e ambientale”.
In sostanza il documento delle due forze di opposizione sembra un messaggio chiaro al Pd, per fare fronte comune. E magari anche con il Comitato Aria. Una “grosse koalition” che sarebbe “sfrondata” della presenza ingombrante  di Bettollini, ma – visti i precedenti – sarebbe anche piena di contraddizioni e di posizioni che per 5 anni sono sembrate inconciliabili.
In politica mai dire mai, tutto può succedere. Il Pd dovrebbe rinnegare molte delle cose che ha detto e sostenuto, ma anche Podemos e 5 Stelle dovrebbero fare la stessa cosa.
NELLA FOTO: I Podemos contestano Renzi a Chiusi Scalo nel 2017.
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica