ANCHE CETONA RAGGIUNGE LA SOGLIA DEI CONTAGI ZERO. MA IL SINDACO SI ARRABBIA PER GLI ASSEMBRAMENTI AL PARCO GIOCHI

domenica 31st, maggio 2020 / 11:13
ANCHE CETONA RAGGIUNGE LA SOGLIA DEI CONTAGI ZERO. MA IL SINDACO SI ARRABBIA PER GLI ASSEMBRAMENTI AL PARCO GIOCHI
0 Flares 0 Flares ×

CONTROLLI DI POLIZIA E CARABINIERI A CHIUSI SCALO

CETONA –  Anche Cetona è finalmente covid-free. Nella giornata di ieri (sabato) è infatti giunta la notizia della sopraggiunta guarigione dell’unica persona ancora positiva al coronavirus. Il duplice tampone ha dato esito negativo. Cetona ha avuto pochissimi casi, ma quest’ultimo particolarmente lungo come decorso della malattia, sembrava non finire mai.

La notizia l’ha data direttamente il sindaco Cottini il quale nella nota diffusa via social scrive che adesso “spetta a tutta la comunità preservare il valore del dato di “zero” contagi del territorio, con condotte improntate alla cautela e alla prudenza, nel segno della tutela individuale e collettiva (e della capacità di rimettere in moto la macchina dell’accoglienza turistica).
Del resto il ripristino della mobilità tra le persone (che non incontrerà limiti dal 3 giugno) farà accentuare le dinamiche degli incroci tra le persone. Non siamo dunque ancora al riparo dall’attivazione di processi di contagi, con possibili ripercussioni anche sul nostro territorio”.

E nel medesimo comunicato il primo cittadino cetonese parla anche di “un di  scollamento dal comune intento di preservare la condizione (attuale) di zero contagi palesato nei raggruppamenti di giovani nell’area del Parco Pubblico di Cetona dove ci sono i giochi”. 

Cottini parla apertamente di “raggrupamenti non conformi alle regole di condotta ed alle buone pratiche tutt’ora necessarie per evitare rischi di innesco di processi di contagio”

Scrive come una circolare ministeriale Cottini, ma ciò che intende dire è chiaro: “Ragazzi, così non va bene!”. Il sindaco cetonese ricorda e sottolinea che “l’area del parco può essere frequentata da tutti. Non è però possibile eludere le distanze, soprattutto in assenza di mascherine o con un “disinvolto” uso non corretto di esse (vedi mascherina sul mento)”. E ricorda anche che “nelle aree giochi la mascherina deve essere indossata dai 3 anni in su.
Non sono pertanto ammessi giochi (tra cui il calcio) se non si tiene ferma la distanza (la regola vale anche per i più giovani)”.

Per ora, dice Cottini, questa comunicazione “è da intendersi come avviso. Non si esclude la chiusura del Parco Pubblico che è prerogativa riservata all’Amministrazione dalle norme vigenti”. Insomma, occhio ragazzi, che se continuate così, il parco lo chiudiamo di nuovo!

“Ovviamente le raccomandazioni al rispetto delle regole – ricorda il sindaco – valgono per tutta l’area dei “campetti”, non solo quella dei giochi per i bambini, bensì anche per gli impianti sportivi e per il bar a servizio di essi.
Si tratta nell’insieme di un luogo importante per Cetona, soprattutto per ridare socialità ai bambini ed ai giovani, ma anche di una situazione molto delicata per possibili affollamenti. Sta a tutti noi rendere possibile la fruizione in sicurezza di questo bellissimo posto, rispettando tutte le regole previste”

Nel medesimo comunicato, il sindaco Cottini riferisce che questo week end avrebbe dovuto essere quello della Sagra dei Pastrignocchi e del Cuculo, che per il momento è rinviata. Ma non cancellata. E’ probabile infatti che venga riproposta in estate.

Quanto agli assembramenti improvvidi, ieri sera intorno alle 22, carabinieri e polizia hanno effettuato un controllo congiunto e in forze in un bar di Chiusi Scalo che a quell’ora era piuttosto affollato. Non si sa se il controllo fosse legato alle norme di sicurezza anti covid o ad altri motivi. Ma gli agenti impegnati erano una decina, non tutti provenienti dalle caserme locali. Circostanza quest’ultima e numero di agenti alquanto insoliti.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica