EMMA VILLAS, APPELLO ACCORATO DI BISOGNO ALLA CITTA’ E ALLA TIFOSERIA: “AIUTATECI A BATTERE PERUGIA!”

giovedì 17th, gennaio 2019 / 15:21
EMMA VILLAS, APPELLO ACCORATO DI BISOGNO ALLA CITTA’ E ALLA TIFOSERIA: “AIUTATECI A BATTERE PERUGIA!”
0 Flares 0 Flares ×

SIENA – Domenica 20 gennaio a partire dalle ore 18 al PalaEstra di Siena arrivano i campioni d’Italia della Sir Safety Conad Perugia che attualmente sono in seconda posizione di classifica dietro a Trento. Per la Emma Villas penultima in graduatoria e reduce dall’ennesima sconfitta (2-3 contro Latina) la gara si presenta sulla carta proibitiva, ma al punto in cui siamo, per la compagine senese non c’è altra strada verso la salvezza che cercare di far punti contro chiunque, anche contro i “mostri” della formazione umbra. La Emma Villas è come un ciclista che vede davanti un altro corridore che deve raggiungere e superare a tutti i costi. Non per vincere la corsa, ma per mantenere la maglia prestigiosa che ha addosso e che quello lì davanti potrebbe strappargli. L’avversario, nel caso specifico si chiama Sora che è terz’ultima in classifica, 4 punti avanti. L’aggancio è ancora possibile. Ma come dicevamo servono punti anche contro le squadre più forti. Il che non è impossibile. E’ già successo a Modena, ad esempio. E anche contro Perugia, all’andata, la truppa senese sfoderò una bella prestazione facendo paura ai campioni in carica. Adesso però le belle prestazioni non bastano più, servono i risultati e i punti. Alla fine si tireranno le somme.

In vista del derby di domenica prossima – a Siena sono attesi un migliaio di tifosi perugini – il Presidente della Emma Villas Giammarco Bisogno lancia un appello alla città di Siena e a tutto il tifo biancoblu chiedendo il massimo sostegno e una straordinaria partecipazione, per mettere in minoranza e in soggezione i supporters umbri e la squadra di Bernardi. 

Bisogno ammette la difficoltà estrema del momento, parla apertamente e senza reticenze del rischio concreto di retrocessione dietro l’angolo e chiede il massimo impegno e un’assunzione di responsabilità anche da parte della squadra e dello staff tecnico senese:  “Nonostante la grande partecipazione che c’è stata da parte del pubblico nelle gare giocate in questo campionato e anche per l’ultima sfida interna che abbiamo disputato al PalaEstra contro Latina la situazione adesso è palesemente complessa e complicata. Abbiamo ancora bisogno di una straordinaria partecipazione e del sostegno dei nostri tifosi perché domenica al PalaEstra andremo ad affrontare una delle squadre più forti del mondo e una società tra le migliori, così come la sua numerosissima tifoseria. Per noi ogni partita può diventare determinante per la salvezza, come fondamentale era la gara che abbiamo appena giocato contro Latina”, scrive il presidentissimo Emma Villas, che così continua: “Ora c’è pressione su di me, sullo staff e sui giocatori perché siamo ad un passo dalla disfatta e dalla retrocessione. Chiedo il sostegno della città e la massima responsabilità della squadra. Non ci sono più scuse, siamo ai limiti del baratro. La squadra deve prendere atto che anche contro Perugia deve cercare di fare punti, con il massimo rispetto per una squadra straordinaria come la Sir Safety Conad. Dobbiamo avere il giusto atteggiamento e cercare di fare punti e di fare risultati con tutti, anche con Perugia, con la Lube, con Modena se vogliamo provare a salvarci. Tutti devono capire che non ci sono più scuse”.

La prevendita per assistere alla prossima sfida che la Emma Villas disputerà in casa domenica 20 gennaio a partire dalle ore 18 contro i campioni d’Italia della Sir Safety Conad Perugia è già attiva online nel circuito CiaoTickets e nei punti vendita convenzionati. La biglietteria del PalaEstra è in funzione dal mercoledì al sabato dalle ore 17 alle ore 20 e domenica, giorno del match, dalle ore 10,30 alle ore 13,00 e dalle ore 15,30 in poi. Il Palaestra si annuncia una bolgia. Bisogno spera che per la Sir dell’amico Sirci sia davvero una fossa dei leoni. Una sorta di “colosseo” da cui Leon, Atanasievic e compagni dovranno uscire a brandelli. Sportivamente parlando s’intende.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×