EMMA VILLAS, GRAN BELLA PROVA ALLA “SCALA” DEL VOLLEY. HERNANDEZ UNA FURIA!

lunedì 10th, dicembre 2018 / 12:03
EMMA VILLAS, GRAN BELLA PROVA ALLA “SCALA” DEL VOLLEY. HERNANDEZ UNA FURIA!
0 Flares 0 Flares ×

SIENA – Il “PalaPanini” di Modena sta alla Pallavolo italiana come lo stadio di San Siro al calcio. E’ un “tempio”. E’ la Scala del Volley. E non era certo a Modena che la Emma Villas Siena doveva andare a cercar punti in trasferta. Sulla carta la partita era proibitiva. La seconda contro la penultima. Una supercorazzata contro una “matricola”. E invece la truppa senese un punto lo ha portato a casa e ha addirittura sfiorato il colpaccio. Di sicuro ha hatto paura a Zaytsev & C. Vincendo il primo set i Cichello Boys hanno subito messo le cose in chiaro: “oggi ci siamo anche noi, non siamo venuti  a fare un gita turistica”! Poi quando Modena ha ristabilito la parità conquistando l’1-1, una Emma Villas mai vista così determinata si è riportata avanti al termine di un terzo set infinito, prima rimontando 5 punti di svantaggio, poi combattendo punto a punto dal 21-23 al 29-31, con un Hernandez sontuoso. La formazione emiliana è apparsa sorpresa, frastornata e nervosa per la reazione degli ospiti che forse non si aspettava. Ma alla fine si è ricordata di essere Modena. Coach Velasco, il “guru” numero uno del volley in un time out ripreso in diretta dalle telecamere di Rai Sport, ha semplicemente detto ai suoi giocatori, “guardate che eravamo avanti 5 punti… e prima di 8…  fate un po’ voi!”. E la molla è scattata, Modena ha pareggiato di nuovo i conti vincendo il quarto set, giocato anche questo alla pari da Siena. E infine conquistando la vittoria al tie break. Ma che fatica!. E che partita ha fatto la Emma Villas! Probabilmente la migliore di tutta la stagione.

E quel punto frutto dei due set vinti, non è solo un piccolo passo in classifica; è anche una iniezione di adrenalina e di fiducia, perché dall’altra parte della rete c’erano dei mostri come Zaytsev, Urnaut. Kaliberda e in panca uno come Julio Velasco che di volley (ma non solo) ne sa più di qualsiasi altro…

Se Marouf & C. riusciranno a mantenere questo standard, soprattutto nelle gare contro squadre pari grado, saranno soddisfazioni. La squadra infatti non ha sfoderato solo una prestazione di carattere e di nervi Ha anche giocato una buonissima pallavolo. Alla fine il premio come miglior giocatore del match è andato a Urnaut. Ma è stato il “senese” Hernandez il top scorer della partita con 26 punti personali. Una vera e propria furia. Strano quel suo vezzo di giocare con le scarpe “spaiate”, una bianca e una nera. Ma al PalaPanini hanno giocato bene tutti: Ishikawa (11) e Maruotti (13), i centrali Gladyr (10) e Spadavecchia (11) e i subentrati Fedrizzi (che al servizio è uno che fa male) e Johansen. Marouf ha orchestrato da gran direttore, peccato per quel “rosso” che ha condizionato il tie break. Giovi ha fatto la sua parte dietro.

Adesso due gare ravvicinate: giovedì prossimo l’anticipo della prima gara del girone di ritorno, a Vibo Valentia, con la possibilità in caso di vittoria di mettersi alle spalle i calabresi, che sono avanti di due punti e ieri hanno perso in casa contro Verona (2-3), la gara sarà data in diretta alle 20,30 da Rai Sport; poi domenica 16, alle 18,00 al Palaestra di Siena contro Vero Volley Monza che nell’ultimo turno è andata a vincere non senza fatica a Castellana Grotte (2-3), ma ha battuto anche la capolista Perugia.  Quindi è squadra da temere, senza dubbio. Non a caso è sesta in classifica. Ma in questo momento la Emma Villas sta bene. E, come si è visto a Modena, può giocarsela con tutti. E non tutti hanno Zaytsev e Urnaut in campo…

 

Azimut Leo Shoes Modena – Emma Villas Siena 3-2 (23-25, 25-22, 29-31, 25-22, 15-8).

AZIMUT LEO SHOES MODENA: Bednorz 4, Benvenuti (L), Pierotti, Van Der Ent, Rossini (L), Pinali 2, Zaytsev 20, Christenson 1, Anzani 8, Urnaut 20, Mazzone 7, Kaliberda 11, Keemink. Coach: Velasco. Secondo allenatore: Cantagalli.

EMMA VILLAS SIENA: Giraudo, Cortesia, Spadavecchia 11, Marouf, Giovi (L), Gladyr 10, Vedovotto, Mattei, Caldelli (L), Ishikawa 11, Fedrizzi 3, Johansen 2, Maruotti 13, Hernandez 26. Coach: Cichello. Secondo allenatore: Castellaneta.

Arbitri: Giorgio Gnani, Marco Braico.

Note – Azimut Leo Shoes Modena: percentuale in attacco: 49%; positività in ricezione: 56%; ricezioni perfette: 38%; ace: 6; errori in battuta: 18; muri punto: 4.

Emma Villas Siena: : percentuale in attacco: 46%; positività in ricezione: 58%; ricezioni perfette: 33%; ace: 12; errori in battuta: 28; muri punto: 8.

Video Check: richiesto nel primo set da Modena sullo 0-1 e sul 22-21 e da Siena sul 2-2 (decisione cambiata) e sul 7-6 (decisione cambiata); richiesto nel secondo set da Siena sul 7-6; richiesto nel terzo set da Siena sul 30-29 (decisione cambiata); richiesto nel quarto set da Modena sull’8-4 e sul 21-18 e dal primo arbitro sul 24-21.

Durata del match: 2 ore e 16 minuti (30’, 27’, 34’, 31’, 14’). Spettatori: 4.744 di cui 3.557 abbonati. Incasso: 52.451 euro. Mvp: Urnaut.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica