CHIUSI, I MEDICI DI BASE TRANQUILLIZZANO: “CONTAGI IN AUMENTO, MA NESSUN RICOVERO TRA I VACCINATI E SINTOMI LIEVI”

mercoledì 05th, gennaio 2022 / 19:54
CHIUSI, I MEDICI DI BASE TRANQUILLIZZANO: “CONTAGI IN AUMENTO, MA NESSUN RICOVERO TRA I VACCINATI E SINTOMI LIEVI”
0 Flares 0 Flares ×
CHIUSI – Sull’aumento vertiginoso dei casi di positività al covid registrato in questi ultimi giorni, anche a livello lovale, in linea con il trend nazionale, intervengono con una nota stampa i medici di famiglia chiusini. E sostanzialmente il comunicato tende a tranquillizzare la cittadinanza, ovviamente preoccupata e anche – come abbiamo scritto ieri in altro articolo –  anche un po’ disorientata da una comunicazione frammentaria, non del tutto chiara e spesso contraddittoria.
I medici confermano l’efficacia del vaccino e fanno notare come nelle persone vaccinate il contagio si risolve in pochi giorni in maniera asintomatica o con sintomatologia molto lieve, senza bisogno di ospedalizzazione… Il che davvero non è poco. Anzi è quello che conta, alla fine. Ecco il testo completo del comunicato dei medici di famiglia:
“I medici di famiglia di Chiusi prendono atto della delicata situazione che stiamo vivendo. L’importante aumento dei casi di positività per Covid 19 nel nostro comune segue il trend nazionale .
In questi giorni le richieste di assistenza , chiarimenti e consigli , nei nostri confronti, sono state innumerevoli ed abbiamo cercato di soddisfare ogni necessità.
I medici vogliono, allo stesso tempo, tranquillizzare la cittadinanza , in quanto la stragrande maggioranza dei soggetti positivi è asintomatica o con sintomi lievissimi che si risolvono nel giro di un paio di giorni. Nella popolazione vaccinata , al momento, non c’è nessun caso che ha richiesto ospedalizzazione o cure più importanti.
Pertanto, in conclusione, invitiamo tutti ad un atteggiamento paziente, responsabile e, per quanto possibile, sereno; ribadiamo ancora una volta l’efficacia assoluta del vaccino sulla protezione della malattia ed invitiamo tutti al rispetto delle regole e delle indicazioni presenti e future delle autorità politiche e sanitarie.”
Un invito dunque al rispetto delle regole e a comportamenti responsabili, all’uso dei dispositivi di protezione, ma anche alla “serenità”. L’ondata è forte, ma in sostanza non sembra essere molto cattiva e devastante. E se lo dice chi ha il polso della situazione ed è in trincea come primo riferimento per chi avverte sintomi o risulta positivo al tampone, non è come se lo dicesse il primo che passa.
0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×