MONTEPULCIANO, LA SOCIETA’ AUTOSTRADE TAGLIA DECINE DI ALBERI LUNGO L’A1. MA E’ UN LAVORO INDEROGABILE?

lunedì 23rd, marzo 2020 / 11:11
MONTEPULCIANO, LA SOCIETA’ AUTOSTRADE TAGLIA DECINE DI ALBERI LUNGO L’A1. MA E’ UN LAVORO INDEROGABILE?
0 Flares 0 Flares ×

MONTEPULCIANO – Sabato scorso, 22 marzo, Alessandro Angiolini, ex assessore al comune di Montepulciano e anche ex redattore di primapagina, ha girato e pubblicato un video su facebook, nel quale riprende un mezzo di lavoro della società Autostrade che sta facendo tabula rasa di decine di alberi, nella cosiddetta fascia di competenza della A1. Siamo nel tratto che corre nel comune di Montepulciano. Gli alberi in questione – si vede benissimo dal video di Angiolini – ospitano anche dei nidi e di sicuro avevano anche una funzione “ambientale”, nel senso che assorbivano C02, polveri e pure il piombo e gli altri veleni rilasciati dagli scarichi del traffico. La prima domanda che si pone anche Angolini nel video è: “perché tagliano quegli alberi?”. La seconda, a seguire è invece: “ma perché proprio adesso? ciò che sta facendo la Soc. Autostrade rientra tra le attività indispensabili? Quelle ruspe non potevano-dovevano essere fermate per l’emergenza coronavirus?”

Tra i vari commenti comparsi a margine del video sul profilo di Angiolini, alcuni fanno riferimento a normative europee che vieterebbero l’abbattimento di alberi e piante nei periodi di nidificazione… Altri parlano di “guerra gli alberi” generalizzata. Ma l’autore del video riporta anche la risposta che gli ha dato il sindaco di Montepulciano Michele Angiolini (è suo fratello): “Ho visto il tuo video e ho chiamato la forestale. Il Comandante mi ha detto che
Autostrade può fare quello che vuole nell’area di sua pertinenza. Purtroppo è così.
La forestale ha riferito anche che tali lavori rappresentano ordinaria manutenzione e, all’interno dell’area di pertinenza di Autostrade, non necessitano di particolari autorizzazioni.
Vedere questi scempi non è più ammissibile. Appena passata l’emergenza sanitaria lavorerò con Emiliano Migliorucci e la giunta ad un possibile regolamento che limiti i tagli e i danni alla vegetazione lungo strade e corsi d’acqua comunali”.

Insomma, dalla risposta del sindaco si evince che Autostrade Spa nella fascia di competenza può fare e disfare ciò che  vuole, senza troppi complimenti. Questo secondo la Forestale. Ma c’è chi invece sostiene che la risposta della Forestale al sindaco sia troppo semplicistica, perché “le Direttive CEE e il Piano Paesaggistico Regionale e le norme urbanistico-ambientali comunali valgono per le strade comunali, per quelle provinciali e per quelle nazionali … sarebbe alquanto strano non valessero per la società autostrade!”. Così scrive Roberto Biagianti.

Il quale se per il quale anche il sindaco “prima di chiamare la Forestale avrebbe dovuto chiamare il responsabile della Vigilanza Urbanistico-Ambientale Comunale per fargli aprire uno specifico fascicolo dove nero su bianco e con le le relative firme e controfirme si facesse il punto della situazione in modo organico ed esaustivo”.

Ovviamente in questo periodo di coprifuoco, le urgenze e le priorità sono altre. Difficile anche pensare che le amministrazioni locali impegnate sul fronte della lotta al coronavirus, possano interessarsi al taglio di qualche decina di piante… Solo che quando il problema verrà affrontato (se verrà affrontato) gli alberi non ci saranno più. E l’aria in quel tratto di Valdichiana sarà peggiore e l’ambiente più povero. Torna in mente il ritornello del Ragazzo della Via Gluck: “… e non lasciano l’erba, non lasciano l’erba, non lasciano l’erba… eh no, se andiamo avanti così, chissà come si farà, chissà”…

m.l.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica