RECUPERO, IL CHIUSI TORNA A VINCERE IN CASA: 4-2 AL LATERINA. DOMENICA SCONTRO DIRETTO A TERRANUOVA

venerdì 02nd, marzo 2018 / 19:47
RECUPERO, IL CHIUSI TORNA A VINCERE IN CASA: 4-2 AL LATERINA. DOMENICA SCONTRO DIRETTO A TERRANUOVA
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI- La tabella di marcia segnava 3 punti. Inutile se no parlare di salvezza diretta senza passare dai play out. Ogni altro risultato sarebbe stato praticamente inutile. E i tre punti sono arrivati. Parliamo della gara giocata ieri dal Chiusi contro Arno  Laterina, recupero della gara di due settimane fa saltata per un guasto agli spogliatoi. I biancorossi hanno battuto la squadra avversaria e anche il terribile burian… Nonostante il sintetico sembrava di essere a Mink o a Dnipropterovsk, per una di quelle improbabili partite dei gironi di Europa League che si giocano col pallone arancione, per via della neve e del ghiaccio.

Risultato finale 4-2. Bello rotondo. 2-0 nel primo tempo, con reti di Feri al 4’e Fabio al 35′, poi terzo gol a firma Rampelli nella ripresa.  Gli ospiti hanno provato a riaprire la gara all’80’ con Sacconi (rigore), ma Bastianelli ci ha messo subito una toppa segnando il 4-1. Ininfluente il secondo gol degli aretini, messo a segno da Renzi quasi allo scadere con tocco di un giocatore chiusino. Per Bastianelli è il gol numero 11. Non male.

Adesso il Chiusi è a quota 24, ad un solo punto dal Terranuova Traiana, prossima avversaria e a 5 lunghezze dalla salvezza diretta, posizione occupata dal Sansovino che domenica andrà a giocare in casa della capolista Pratovecchio. Nel mirino dei biancorossi di Laurenzi anche la Castelnuovese (30) che sarà ospite del Pontassieve, terzo in classifica e potrebbe essere avvicinata.

Domenica scorsa, pur perdendo, contro il Pratovecchio il Chiusi ha sfoderato una buona prestazione e per lunghi tratti ha comandato la partita, purtroppo senza riuscire a metterla dentro. Ieri ha dominato l’Arno Laterina, mettendone dentro 4. Nonostante i risultati alterni quello delle ultime uscite sembra un buon Chiusi. Le prossime gare saranno tutte finali e dovranno essere affrontate come tali. Il prossimo turno, fra due giorni, non sarà una passeggiata, ma è comunque l’occasione per alzare la voce. Per provare a mettere la testa fuori dalle sabbie mobili della bassa classifica. Quest’anno è andata così. Sarà una sofferenza fino alla fine, ma – come direbbe il buon Catalano – meglio soffrire in acque tranquille guardando gli avversari diretti da un gradino sopra, che nella bolgia infernale della zona play out.

m.l.

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Farida
Mail YouTube