EMMA VILLAS SIENA, BUONA LA PRIMA. PERUGIA INVECE DEVE ANDARE ALLA BELLA

mercoledì 02nd, maggio 2018 / 12:31
EMMA VILLAS SIENA, BUONA LA PRIMA. PERUGIA INVECE DEVE ANDARE ALLA BELLA
0 Flares 0 Flares ×

SIENA –  Mentre la Sir Safety Perugia ha visto sfumare la possibilità di chiudere la finale scudetto perdendo a Civitanova gara 4 contro la Lube, affidando così  il sogno di conquistare il tricolore alla “bella” che giocherà in casa, la Emma Villas Siena ha fatto sua la prima sfida della serie con Spoleto, per la promozione in Superlega. Buona la prima verrebbe da dire. Anche se la formazione di coach Cichello ha faticato non poco ed ha dovuto rimontare il vantaggio umbro (1-2) fino a pareggiare i conti e poi chiuderli al tie break.

Di fronte ad un Palaestra gremito (oltre 2.500 spettatori) che è stato un vero e proprio umo in più, forse anche due, Fabroni & C. si portano dunque avanti con il lavoro. Sabato prossimo si giocherà gara 2 a Spoleto, poi l’8 maggio gara 3 ancora a Siena… Le vittorie difficili sono le più belle. E la rimonta dall’1-2 al 3-2 è stata non solo una prova d’orgoglio e una boccata di autostima.ma anche una bella prova sportiva. E’ quando il gioco si fa duro che i duri cominciano a giocare e così è stato ieri al Palaestra, che alla fine ha applaudito a scena aperta. La Emma Villas dopo aver vinto il primo parziale ha regalato due set agli avversari, che hanno giocato una buona partita. Poi il lungagnone olandese Van Djik , inizialmente non molto in palla, ha trovato fiducia, condizione e misure ed è stato ancora una volta decisivo, insieme al solito Fedrizzi, entrambi hanno chiuso la gara con 17 punti all’attivo. Bene anche Vedovotto e Spadavecchia. Nel momento del bisogno si son fatti trovare pronti Di Tommaso, Boswinkel e Bargi, l’ex di turno, che ha dato il suo contributo con 5 punti personali e una presenza di peso in campo…  Nelle file degli ospiti Bertoli, Mariano e Raic sono risultati i migliori. Forse i giocatori di Spoleto hanno pensato di aver già vinto dopo il terzo set, vedendo una Emma Villas in ambasce… E invece la squadra di casa ha cambiato registro e ha servito al pubblico in visibilio una “remuntada” da sogno.

I giochi naturalmente non sono chiusi. La serie – al meglio delle 5 gare – è lunga, ci sarà da sudare ancora e Spoleto ha dimostrato in tante occasioni di avere sette vite come i gatti e di non abbattersi per una sconfitta. Quindi archiviata la prima puntata, si attendono le prossime. Sia la Emma Villas che la Monini hanno dimostrato sul campo di meritare la finale di A2. L’Olimpo del volley nazionale, la Superlega, è lì ad un passo. Già si vede all’orizzonte. La formazione senese al momento ha un preso un piccolo vantaggio, gli umbri vorranno vendicarsi già sabato. Inutile dire che entrambe e società sperano che la finale di A1, che Si deciderà in gara 5, la vinca Perugia. Per amicizia e vicinanza. Per entrambe sarebbe un derby.  Una gara da tutto esaurito. Certo, anche Civitanova Marche non è alla fine del mondo. E anche con la Lube sarebbe sia per Spoleto che per Siena una gara da sold out, ma i derby hanno sempre un altro sapore. Bello, bellissimo, il volley dell’Italia di mezzo.

Emma Villas Siena – Monini Spoleto 3-2 (25-22, 18-25, 18-25, 25-20, 15-10)

EMMA VILLAS SIENA: Fabroni 6, Bargi 5, Spadavecchia 9, Vedovotto 12, Van Dijk 17, Giovi (L), Boswinkel 4, Graziani 3, Braga, Pochini, Di Tommaso, Fedrizzi 17, Melo 3. Coach: Cichello.

MONINI SPOLETO: Zamagni, Katalan, Mariano 13, Bertoli 15, Raic 14, Costanzi, Agostini, Di Renzo (L), Galliani 3, Van Berkel 10, Cubito 9, Segoni 2, Corvetta 4, Bari (L). Coach: Monti.

Arbitri: Giuseppe Curto e Massimiliano Giardini.

NOTE. Ace: Siena 13, Spoleto 4. Errori in battuta: Siena 15, Spoleto 13. Percentuale in attacco: Siena 40%, Spoleto 46%. Positività in ricezione: Siena 71%, Spoleto 33%. Muri punto: Siena 12, Spoleto 12. Durata del match: 2 ore e 8 minuti (30′, 28′, 25′, 29′, 16′).

Spettatori: 2.500.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Farida
Mail YouTube