PALIO DI CITTA’ DELLA PIEVE, PROBLEMI POST RINVIO: TROPPO STRESS ARCIERI SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI

mercoledì 22nd, agosto 2018 / 12:45
PALIO DI CITTA’ DELLA PIEVE, PROBLEMI POST RINVIO: TROPPO STRESS ARCIERI SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI
0 Flares 0 Flares ×

CITTA’ DELLA PIEVE –  Il Palio è il Palio e per chi vi partecipa dall’interno, cioè da attivista di un Terziere, o come figurante, è un bell’impegno. Le dame per esempio, solo per pettinarsi impiegano qualche ora dal parrucchiere… Chi deve organizzare poi deve garantire un marchingegno perfetto e per far questo serve lavoro, metodo, sudore… Il rinvio, causa pioggia da domenica scorsa a domenica prossima è stato un imprevisto che sta costringendo tutti ad uno sforzo supplementare. Rende tutti un po’ nervosi.  Nei Terzieri non tutti hanno gradito la decisione del rinvio di una settimana. C’è chi avrebbe voluto tenere il palio la sera stessa, magari in notturna, chi il giorno dopo e chi invece avrebbe preferito un rinvio più lungo, magari di 15 o 30 giorni, per poter rimettere in moto la macchina con più calma e garantire e un nuovo battage pubblicitario in grado di supplire all’assenza dei turisti ferragostani almeno con la gente dei dintorni. Cosa che domenica prossima sarà abbastanza complicata, non solo per la data ravvicinata, ma anche per varie concomitanze, come quella con la prima giornata dei Ruzzi della Conca a Chiusi Scalo (i chiusini sono una bella fetta del pubblico del Palio pievese) e con il Bravìo delle Botti di Montepulciano.

Ma ormai la decisione dello spostamento di una sola settimana è presa e con quella tutti devono fare i conti, volenti o nolenti. E tra i “nolenti” ci sarebbero anche alcuni tra quelli che sono in definitiva i protagonisti principali del palio: gli arcieri. Soprattutto i più giovani sarebbero infatti in difficoltà. Una settimana in più di attesa e di allenamento, mentre magari avevano già fatto altri progetti, crea stress nei robinhood pievesi, che devono mantenere alta la concentrazione la forma psico-fisica…  I tre tiratori di ogni terziere vengono scelti all’ultimo momento dall’allenatore, proprio sulla base di valutazioni tecniche e delle condizioni psico-fisiche. La pressione determinata dalla settimana in più rischia insomma di destabilizzare lo stato di forma degli arcieri a tal punto che qualcuno avrebbe addirittura adombrato l’ipotesi di ritirarsi dalla sfida. Il che sarebbe ovviamente un bel problema per chi “prepara” i tiratori. Il tiro con l’arco – e quel tipo di arco – richiede infatti una forma perfetta sia fisica che mentale. Altrimenti il bersaglio non lo becchi.

Questa dello stress da rinvio che starebbe minando la preparazione pre-gara degli arcieri, non l’avevamo ancora sentita, ma a Città della Pieve in questi giorni di vigilia forzata è sulla bocca di tutti… E tra le polemiche paliesche è rimbalzata sui social anche quella per la partita di Coppa Italia della Pievese a San Sisto proprio il 26 agosto, in concomitanza con il Palio. Partita che priverebbe alcuni giocatori della possibilità di partecipare al Palio, come figuranti tamburini ecc. E’ vero che il Palio è la festa più importante del paese ed è la festa dei pievesi, ma anche la squadra di calcio ha i suoi impegni da mantenere e onorare. Chi proprio, tra i giocatori, non volesse rinunciare al Palio potrà chiedere all’allenatore di essere sostituito nella gara di coppa, del resto la squadra ha una rosa di 23 atleti. O di essere sostituito nel terziere come figurante. Non morirà nessuno… E la polemica sembra più una tempesta in un bicchiere d’acqua che altro.

E’ scontato che il Palio rinviato non sarà lo stesso Palio che si sarebbe tenuto domenica scorsa se Giove Pluvio non ci avesse messo lo zampino. Il Corteo storico soprattutto sarà inevitabilmente in edizione incompleta. Mancheranno anche molti dei figuranti provenienti da altri paesi e città che erano a Città della Pieve in vacanza, mancherà un po’ di pubblico, ma sarà comunque una festa.  E stress o non stress, la sfida sarà sfida vera. Forse addirittura più avvincente proprio per la variabile dello stato di forma psico-fisica degli arcieri. Insomma sarà un Palio anomalo, ma non un Palio minore.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica