CASTIGLIONE DEL LAGO: BATINO PASSA AL PRIMO TURNO. ORVIETO, BALLOTTAGGIO PER UNA MANCIATA DI VOTI?

martedì 27th, maggio 2014 / 12:20
CASTIGLIONE DEL LAGO: BATINO PASSA AL PRIMO TURNO. ORVIETO, BALLOTTAGGIO PER UNA MANCIATA DI VOTI?
0 Flares 0 Flares ×

Chiudiamo la carrellata dei risultati elettorali con i due comuni più grandi, gli unici del nostro territorio sopra i 15 mila abitanti e quindi con il sistema elettorale a doppio turno.

A CASTIGLIONE DEL LAGO il ballottaggio non ci sarà. Sergio Batino, sindaco uscente e ricandidato dal centro sinistra ufficiale ha infatti vinto al primo turno con il 57,37% e  4.751 voti.

Il principale competitor, Fabio Duca (ex Pd anche lui, leader della lista Progetto Democratico) si è fermato a quota 1.731 pari al 20,90%, non riuscendo a bissare l’exploit del 2009. Evidentemente Progetto Democratico non solo ha perso per strada qualche pezzo (come una parte di Rifondazione), ma non è apparsa credibile nemmeno come opposizione.

Terza forza il Movimento 5 Stelle che, alla prima apparizione ha ottenuto 922 voti pari all’11, 13%  con Stefano Bistacchia. Disfatta totale per la destra che si è presentata divisa in due liste, l’una contro l’altra armata. Pierino Bernardini per Forza Italia ha preso 523 voti pari al 6,31%, mentre Francesco Baiocchi con Alleanza per Castiglione si è attestato sui 354 voti pari al 4,27. Solo Forza Italia porterà rappresentanti in Consiglio Comunale.

Con Batino entrano in Consiglio 7 consiglieri del Pd, 2 della Lista Civica per Batino, e 1 della lista Sinistra per Castiglione (Prc e Sel); con Fabio Duca entrano 1 rappresentante della Lista Civica e Duca Sindaco e 1 di Progetto Democratico. Per i 5 Stelle entra Stefano Bistacchiae un consigliere. Uno anche per Forza Italia che sarà Pierino Bernardini.

Per Batino un successo, anche personale, non scontato alla vigilia. La sua leadership esce rafforzata dal voto che invece ridimensiona notevolmente le aspettative di Progetto Democratico e Fabio Duca.  In assenza della destra, l’opposizione vera sarà quella dei 5 Stelle.

Ad ORVIETO invece il ballottaggio probabilmente  si farà. “Probabilmente” , perché Giuseppe Germani è ad un soffio dalla vittoria al primo turno, ma lo spoglio non è ancora finito: le schede di due seggi sono ancora sub iudice per via di numerose schede contestate. Germani, candidato del centro sinistra è al momento al 49,49%, ma per vincere al primo turno serve il 50% + 1 voto. Il sindaco uscente Toni Concina, appoggiato da centro destra, insegue con il 34,62%.

Anche sulla Rupe la terza piazza è appannaggio dei 5 Stelle con Lucia Vargaglia (6,39%). Seguono Laura Ricci (5,24) e Marco Frizza (4,23).

In caso di ballottaggio probabile che Laura Ricci appoggi Germani, mentre Marco Frizza potrebbe appoggiare Concina. I 5 Stelle rimarranno invece “neutrali”. Il distacco è tale che Germani sembra in una botte di ferro, ma visto il risultato, andare al secondo turno per una ventina di voti, è un rischio che avrebbe evitato volentieri. Anche 5 anni fa al primo turno il centro sinistra chiuse in vantaggio 48,5% contro 42,7%, ma alla fine vinse Concina. Stavolta la forbice è diversa e più ampia e il centro sinistra sembra più unito e compatto mentre il centro destra appare in ambasce e in caduta libera ovunque.

 

 

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, , , , ,