COLPO DI SCENA A CITTA’ DELLA PIEVE, SPUNTA UNA LISTA CIVICA A SINISTRA. CANDIDATO SINDACO MARIA LUISA MEO

martedì 08th, aprile 2014 / 12:08
COLPO DI SCENA A CITTA’ DELLA PIEVE, SPUNTA UNA LISTA CIVICA A SINISTRA. CANDIDATO SINDACO MARIA LUISA MEO
0 Flares 0 Flares ×

PER FAUSTO SCRICCIOLO UN CONCORRENTE IN CASA… SARA’ DURA. BERNA E 5 STELLE SPERANO DI SFRUTTARE LE DIATRIBE ALTRUI

CITTA’ DELLA PIEVE –  Clamoroso al Sant’Elia… diceva Enrico Ameri nella radiocronache di Tutto il Calcio Minuto per minuto dei tempi di Gigi Riva, detto rombo di tuono… Clamoroso a Città della Pieve, verrebbe da dire. Anzi clamoroso al quadrato. Perché già era stata abbastanza clamorosa la vittoria di Fausto Scricciolo alle primarie di inizio marzo, ai danni del sindaco uscente Manganello e dell’assessore Andrea Galletti. Ora è forse ancora più clamoroso l’annuncio della presentazione di una seconda lista nell’alveo del centro sinistra. Lista capeggiata da un altro assessore uscente: Maria Luisa Meo. Una figura non certo bellicosa. Persona stimata e apprezzata da tutti per la sua competenza e per la pacatezza con cui ha sempre affrontato i problemi sia in comune che nel suo lavoro di docente al Liceo Calvino.

E deve essere successo qualcosa di grosso nel centro sinistra pievese se anche Maria Luisa Meo ha deciso di rompere gli indugi e addirittura di rovesciare il tavolo e mettersi in concorrenza con Fausto Scricciolo. Per il quale Scricciolo ora sarà dura davvero. Certamenente più dura perché la lista Meo pescherà in buona parte nelle stesse acque, anche in quella società civile pievese certamente stanca degli apparati di partito, anche quelli di sinistra,  ma non disposta a gettarsi nelle mani della destra, o dei Grillini, per ripicca o per protesta.  Praticamente a Scricciolo è rimasto solo il Pd e neanche tutto a quanto pare , con Rifondazione e Ps che si sono subito allontanati e ora con la concorrenza in casa di Maria Luisa Meo. Partita più aperta che mai, dunque nella città de Perugino con i 5 Stelle e Lorenzo Berna che sperano di sfruttare le diatribe altrui e lucrare sulla divisione del centro sinistra.

Quanto alla lista capeggiata da Maria Luisa Meo, la stessa candidata a sindaco la definisce così:  “Una lista civica giovane, aperta alla società civile, con una donna alla guida: Maria Luisa Meo, insegnante presso la scuola superiore di Città della Pieve. “Ho raccolto – spiega la candidata Sindaco – l’invito di tanti concittadini che hanno chiesto la mia disponibilità e ho accettato di non tradire le aspettative di una grande parte della cittadinanza, perché accanto a me ci sono persone in grado di rappresentare davvero il nuovo, ovvero il merito e le istanze reali della Città, in piena indipendenza dai partiti”. “Il programma che porteremo all’attenzione degli elettori – preannuncia Maria Luisa Meo – si basa su un impianto chiaro, fondato su tre punti: qualità della vita per i residenti; sviluppo economico e sociale della Città; rapporti diffusi e costanti con il territorio e con le attività che ne determinano la crescita economica, sociale, culturale. Viviamo tempi di confusione e di delusione, è vero. La nostra politica è quella che fa emergere il merito, le istanze autentiche, le passioni positive, al di là delle appartenenze partitiche”.

Quanto al suo rapporto con il Pd e il centro sinistra la stessa Maria Luisa Meo precisa che “pur essendo stata un’espressione politica,  non ho mai considerato l’appartenenza come adesione a sistemi chiusi e ho sempre rivendicato la mia libertà di giudizio”. La campagna elettorale, conclude la capolista,  “sarà autofinanziata e presto diffusa on-line”.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, , ,
Consorzio di bonifica