SANITA’ NEL TRASIMENO, PER RIFONDAZIONE I SINDACI HANNO COMPIUTO UN FURTO DI DEMOCRAZIA

giovedì 20th, marzo 2014 / 15:55
SANITA’ NEL TRASIMENO, PER RIFONDAZIONE I SINDACI HANNO COMPIUTO UN FURTO DI DEMOCRAZIA
0 Flares 0 Flares ×

CITTA’ DELLA PIEVE –  Uno strappo tira l’altro. Dopo le dimissioni polemiche del vicesindaco Fabrizio Fattorini e la conseguente uscita del Prc dall’alveo della maggioranza che governa la città del Perugino, Rifondazione torna a criticare le scelte del Pd e delle amministrazioni locali del Trasimeno in materia di sanità. Lo aveva già fatto qualche settimana fa, per la verità, ma più timidamente. Adesso la posizione assunta è più drastica. Rifondazione parla di “atto scandaloso”, di “furto di democrazia” e definisce l’assemblea dei sindaci una “congiura”.

Ecco la nota diffusa da Rifodanzione di Città della Pieve:

Martedì 18 marzo è andato in scena l’ultimo scandaloso atto sulla sanità locale con lo svolgimento della Conferenza di Zona dei Sindaci del Trasimeno che ha messo al voto la proposta di riqualificazione dell’Assistenza sanitaria dell’Ambito distrettuale del Trasimeno.
Si può parlare di un vero e proprio furto di democrazia ai danni dei cittadini pievesi da parte della congiura dei Sindaci lacustri, in linea , c’è da dire, con l’anti-democraticità che ha caratterizzato ormai da anni la vicenda nonché dall’irresponsabilità della Presidente di Regione Marini e dalla Giunta regionale tutta.

Approvare un documento così delicato a due mesi dalle elezioni amministrative con Sindaci ormai in scadenza oltetutto con un voto a maggioranza invece che all’unanimità è a dir poco inammissibile.
Voler affossare l’Ospedale di Città della Pieve, storicamente il principale della zona del Trasimeno, per buttare i soldi dei cittadini umbri nella ‘riqualificazione’ (e saremo curiosi di vederne gli esiti) del nesocomio di Castiglione del Lago è frutto di una logica ben studiata dei soggetti istituzionali locali e regionali solo per logiche elettoralistiche e strumentali che nulla a che fare con la tutela del diritto alla salute.
Ci auguriamo che i cittadini, le istituzioni e i candidati sindaci di Città della Pieve si esprimano a riguardo, tutti compatti nella difesa di un bene comune come la nostra sanità, evitando di trascinare la questione in mero battibecco da campagna elettorale.  Rifondazione Comunista Città della Pieve.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, , ,
Consorzio di bonifica
Mail YouTube