FRANCESCA CAPRONI DENUNCIA PRIMAPAGINA E UMBRIA LEFT

martedì 18th, marzo 2014 / 19:45
FRANCESCA CAPRONI DENUNCIA PRIMAPAGINA E UMBRIA LEFT
0 Flares 0 Flares ×

Quando la politica si sposta sul terreno giudiziario non è buon segno. E una certa tendenza a trascinare in tribunale i giornalisti che osano mettere qualche pulce nell’orecchio ai lettori, che osano scrivere come stanno le cose al di là della facciata, è piuttosto frequente. Soprattutto tra certi politici che non si rassegnano al passare del tempo e delle stagioni (anche quelle politiche) e pur di rimanere in sella le tentano tutte salti mortali carpiati, giravolte e capriole , cambi di casacca in men che non si dica ecc. Ma non amano sentirselo dire. E così, se qualcuno lo dice (dicendo il vero, cioè fatti non smentibili) apriti cielo. E via con le carte bollate, gli avvocati e le querele. Senza far nomi, è quello che ha fatto la signora Francesca Caproni da Panicale, che sentendosi diffamata e ingiuriata da un articolo di Primapagina in cui si riferiva della sua possibile candidatura alle primarie del Pd, dopo che per due legislature la stessa Caproni aveva guidato liste alternative e concorrenti al Pd, insieme ad esponenti noti della destra, ha denunciato l’autore dell’articolo Renato Casaioli, il direttore di Primapagina Lorenzoni e anche la testata perugina Umbria Left che ha pubblicato il medesimo articolo, sempre a firma Casaioli. La signora ha chiesto e ottenuto il diritto di replica, ma la richiesta è pervenuta a querela già presentata. Segno evidente che l’obiettivo non era quello di chiarire le proprie posizioni.

Non è la prima volta peraltro che la signora Caproni tenta di intimidire Primapagina. In questo è recidiva.

Per carità è assolutamente legittimo che una persona che si ritenga offesa si difenda come meglio crede. Nel caso specifico però non c’era e non c’è nulla de denunciare. La storia politica di Francesca Caproni,  le sue “capriole” da sinistra a destra e viceversa, la sua smisurata smania di potere e di protagonismo (era vicesindaco Pds nella giunta Orlandi negli anni ’90, poi ha fatto 10 anni di opposizione, dimettendosi recentemente giusto in tempo per tentare la reentré con il Comitato Renzi…), sono fatti noti e scritti negli atti del Comune di Panicale non solo negli articoli di cronaca politica. Se il giudice deciderà che ci siano gli estremi per un processo, ci difenderemo in Tribunale. Il match preliminare però lo abbiamo già vinto, visto che il Pd non ha accettato la candidatura della signora Caproni alle primarie, che si sono già tenute ed hanno incoronato l’avvocato Giulio Cherubini. Chissà se la signora si presenterà ancora alle elezioni con un’altra listarella appoggiata dalla destra… Anche in questo sarebbe recidiva.

m.l.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, , ,
Consorzio di bonifica
Mail YouTube