LO STADIO DI CHIUSI FINISCE A ‘STRISCIA LA NOTIZIA’: ORA E’ UNO SCANDALO VERO

venerdì 03rd, gennaio 2014 / 16:22
LO STADIO DI CHIUSI FINISCE A ‘STRISCIA LA NOTIZIA’: ORA E’ UNO SCANDALO VERO
0 Flares 0 Flares ×

I RIFLETTORI DELLA TRASMISSIONE DI CANALE 5 ANCHE SULLA CASERMA DEI VIGILI DEL FUOCO DI SIENA

CHIUSI – In Italia se non lo dice la televisione le notizie non sono notizie e gli scandali non sono scandali. Ora lo scandalo del nuovo  stadio di Chiusi è finito anche in Tv. No, non a Tele Idea o Tele Etruria (non c’è pericolo). Ma sulla tv vera. Ne ha parlato infatti ieri sera il più importante Tg satirico, che è anche un Tg di denuncia: Striscia la notizia.

Il noto scovascandali pugliese Mingo ha infatti proposto due “chicche natalizie” in salsa senese. Lo stadio di Chiusi e la mega caserma dei Vigili del Fuoco di Siena. Due incompiute già costate svariati milioni di euro e mai entrate in funzione. Anzi già a rischio di degrado.

Quanto alla stadio di Chiusi la troupe di Striscia ha fatto vedere lo stato dell’opera e cioè le tribune, i tralicci per l’illuminazione “già arrugginiti”, il terreno di gioco inesistente e le uniche cose che potrebbero funzionare: i bagni e le docce. Ha ricordato Mingo il costo di quasi 3 milioni di euro e la posa della prima pietra nel 2008 (quella fu in effetti la seconda).  Bene. Ora l’ha detto anche la televisione. Ora lo scandalo dello stadio  è uno scandalo a tutti gli effetti.  Sarebbe stato uno scandalo anche se fosse stato completato, visto che non c’era la necessità di costruirlo, né la società calcistica locale pressava per averlo. A maggior ragione è uno scandalo il fatto che l’opera che impegna il Comune a pagare un mutuo ventennale per 200 mila euro all’anno, sia rimasta a metà (forse anche meno) e così com’è non serva assolutamente a niente. Primapagina lo scrive da anni. La Primavera ci ha fatto buona parte della sua campagna elettorale, eppure la vicenda sembrava non destare alcuno stupore o indignazione nei cittadini

Chissà se adesso che Chiusi è salita all’onore (o disonore) delle cronache televisive, nella fascia di massimo ascolto, qualcuno comincerà a indignarsi e a stupirsi. E, diciamocelo, alla fine quello dello stadio non è neanche lo scandalo più peggiore.  La vicenda del centro merci è addirittura più clamorosa: la spesa è esattamente la stessa: 2 milioni e 700 mila euro, ma a differenza dello stadio, dove almeno le tribune, gli impianti, i tralicci sono stati costruiti, il “realizzato” è davvero poca cosa: un km di strada, per metà chiusa e inutilizzata e qualche lampione. Stop.

Poi c’è la vicenda della contaminazione da nichel della falda di Fondovalle: si conosce da 5 anni ma nessuno ha mai fatti e fa niente. Noi, nel nostro piccolo, lo scriviamo da mesi, così come abbiamo scritto pagine e pagine sul centro merci…  Ma la gente continua ad alzare le spalle. Vediamo come va, dopo il servizio di Striscia sullo Stadio… Se la cosa funziona vuol dire che chiameremo Mingo o chi per lui anche a parlare del centro merci e dalla contaminazione da nichel… Ormai la strada la conoscono…

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×