A CHIUSI IL PALLONE E’ SGONFIO

lunedì 11th, novembre 2013 / 13:37
A CHIUSI IL PALLONE E’ SGONFIO
0 Flares 0 Flares ×

BIANCOROSSI DI ESPOSITO SCONFITTI A RIGNANO. E GLI AUTARCHICI PERDONO PER LA PRIMA VOLTA ANCHE IN TRASFERTA. IN PANCA IL NEO MISTER ALESSANDRO RAUTI

CHIUSI – E’ durata poco la striscia positiva per il Chiusi di Mister Esposito.Ieri infatti, sul campo della Rignanese i biancorossi sono usciti sconfitti. Di misura (1-0) ma sconfitti.  E così sono ripiombati di nuovo in fondo alla classifica. Perché le dirette concorrenti Albinia e Calenzano hanno vinto entrambe. Chiusi fanalino di coda con 5 punti, Calenzano e Albinia 8, Porta Romana 9, Foiano e Rignanese 12. Questa la parte bassa della graduatoria dopo 10 giornate. E certo quel mezzo punto a partita, non è una media che possa far sperare granché. Peccato, perché nelle ultime tre gare il Chiusi sembrava aver trovato finalmente la quadratura del cerchio. Vedremo se quel mini filotto di tre risultati utili consecutivi è stato solo un fuoco di paglia. Domenica prossima al comunale arriva la Sestese, squadra blasonata e quadrata che veleggia a 16 punti e nell’ultimo turno ha sbeffeggiato il Foiano (4-1). L’impegno sulla carta è proibitivo, è quando il gioco si fa duro che i duri cominciano a giocare. Vedremo se Filosi, Acatullo, Dongarrà e compagnia sapranno rilanciare le speranze di salvezza che al momento appaiono piuttosto labili.
Prima sconfitta fuori casa anche per gli “autarchici” della ASD Città di Chiusi, che in settimana aveva esonerato l’allenatore Scarpelli. L’autogestione, annunciata appena dopo l’esonero del mister, è durata anche meno del filotto positivo del Chiusi di Eccellenza. Già sabato, nella partita di Guazzino gli “autarchici” sono stati guidati da Alessandro Rauti. Non proprio un coach a km zero, e nemmeno uno qualunque. Rauti nella scorsa stagione allenava a juniores del Chiusi e conosce alcuni dei giocatori della neonata ASD. Nessun compenso, com’è nello stile della società del presidente Cupelli, e nessun contratto. Rauti darà una mano ai suoi ex ragazzi e poi se arriverà una qualche offerta irrinunciabile da altre squadre, si vedrà. La gara di Guazzino è stata di fatto autogestita dai giocatori. Rauti non aveva avuto nemmeno il tempo di fare l’appello… E’ finita 2-0 per i padron di casa. Per gli autarchici che finora in trasferta avevano sempre vinto (e in casa sempre perso) è il primo stop lontano da Montallese. Ma il trambusto vissuto alla vigilia, con l’allontanamento di Scarpelli (anche se voluto, pare dagli stesi giocatori), qualche problema lo ha certamente creato. Il ruolino di marcia dice 6 punti in sei partite. C’è tutto il tempo per recuperare.

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica