ARCHIVIATO L’ARS ROCK FEST DI CHIUSI, ARRIVA TRASIMENO BLUES. ALTRE KERMESSE A PONTICELLI E CHIANCIANO

lunedì 15th, luglio 2013 / 11:45
ARCHIVIATO L’ARS ROCK FEST DI CHIUSI, ARRIVA TRASIMENO BLUES. ALTRE KERMESSE A PONTICELLI E CHIANCIANO
0 Flares 0 Flares ×

ALTRE KERMESSE A PONTICELLI E CHIANCIANOIL 20 LUGLIO A CASTIGLIONE DEL LAGO CONCERTO DEGLI AREA A 40 ANNI DALL’ESORDIO. UN EVENTO

CHIUSI SCALO – Meglio, molto meglio la seconda serata dell’Ars Rock Fest rispetto alla prima. Meglio il sano e robusto rock dei Sadside Project, del londinese Ed Lurie e quello più sofisticato e accattivante di Hugo Race. Roba di qualità, giusta verve e ottimi musicisti. Peccato solo che il pubblico abbia risposto più al richiamo del pesce fritto e degli arancini palermitani che alle note dei gruppi sul palco. Il povero Ed Lurie si è sgolato a forza di invitare, in inglese e pure in italiano, la gente ad avvicinarsi al palco, come si conviene in un concerto rock… Tentativi vani, se non per quel centinaio di irriducibili che agli arancini e al lampredotto hanno preferito la musica.

Anche questa seconda edizione de L’Ars Rock Fest passa in archivio. Di gente in giro e anche in piazza XXVI giugno se n’è vista abbastanza, cosa rara a Chiusi Scalo, però il festival in sé, nonostante la qualità della proposta musicale (anche i musicisti della prima serata, che a noi son piaciuti poco, sono sicuramente bravi. Solo una questione di gusti e di… genere…) appare ancora lontano dai numeri che caratterizzano altre kermesse del genere (vedi il Live Rock Festival di Acuaviva, il Rock For Life di Ponticelli, la festa della Musica di Chianciano, per non parlare di Trasimeno Blues…). Si dirà che il festival chiusino è solo alla seconda edizione e ci vuole tempo per farsi un nome, per diventare un appuntamento fisso e irrinunciabile. Certamente è così. Ma sentire il cantante implorare il pubblico di fare un po’ di massa fa lo stesso effetto che sentire il presentatore sgolarsi a dire a bambini e genitori di evitare schiamazzi mentre è in corso un concerto di musica classica in piazza Duomo… E’ successo più volte purtroppo. Evidentemete a Chiusi la musica, di qualunque genere, è un optional, un elemento di contorno ad altre cose, mai il piatto forte… Peccato. Forse varrà la pena soffermarsi un po’ a riflettere anche su questo aspetto. Così come sul perché a Chiusi, e allo Scalo in particolare, se non c’è qualche iniziativa, la gente non esce più di casa, nemmeno per un gelato… E se esce va a prendere il gelarto altrove.

Ora, finito l’Ars Rock F

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Consorzio di bonifica