CHIUSI SCALO, ARRIVA LA PISTA DEL GHIACCIO IN VIA MAZZINI. CON POSTEGGIO ALTERNATIVO

CHIUSI SCALO, ARRIVA LA PISTA DEL GHIACCIO IN VIA MAZZINI. CON POSTEGGIO ALTERNATIVO
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Nonostante il maltempo c’è più gente del solito in giro per Chiusi. In Italia i “ponti” funzionano sempre. Quelli del calendario. Gli altri, quelli di cemento armato, no, quelli crollano.

Insomma il “ponte di Ognissanti” sta portando turisti anche laddove se ne vedono pochi generalmente. Evidentemente anche Chiusi, piano piano, a forza di piccole cose, riesce a ritagliarsi uno spazio tra le mete del week end, almeno. E’ ache il periodo dell’olio novo, e la gastronomia locale è un buon biglietto da visita, spesso più efficace del mito di Porsenna, degli etruschi e o delle catacombe paleocristiane, chiese, torri  cunicoli sotterranei e cattedrale… Che restano sempre tesori rilevanti. Il legame della città con la chiocciolina di Slow Food comincia forse a dare i primissimi segnali positivi.

E con il ponte di Ognissanti ancora in corso, le associazioni dei commercianti già sono all’opera per organizzare il percorso che porterà alla fiera del 2 dicembre e poi al periodo natalizio. Sarà un percorso lungo che durerà quasi 2 mesi: dalla metà di novembre all’8 gennaio. Tra le numerose iniziative in programma, ma ancora top secret, una è già stata invece annunciata. Si tratta in effetti di un “ritorno” non proprio di una novità assoluta. Ma sarà un ritorno in grande stile, con l’iniziativa che sarà “più bella e più grande che pria!” come diceva il famosissimo sketch di Petrolini.

Parliamo della pista del ghiaccio, attrattiva per grandi e piccini, che farà di Chiusi Scalo una specie di piccola città nordica. Non scomodiamo New York e i tanti film che hanno proposto immagini dei newyorkesi intenti a pattinare tra i grattacieli. A Chiusi Scalo di grattacieli non ce ne sono. Ma la pista sarà comunque coperta, molto grande e avrà anche uno scivolo per provare anche l’ebbrezza della velocità… In passato, per qualche anno, è stata piazzata in piazza XXVI Giugno, da tempo però non era stata riproposta. Quest’anno invece torna ma sarà allestita nel grande posteggio di Via Mazzini a Chiusi Scalo. Laddove di solito viene piazzato il quartier generale dei Ruzzi della Conca. Quindi in pieno centro, a pochi metri dalla piazza della stazione e dalle strade dello shopping.

Per non creare disagi e contraccolpi dovuti all’occupazione di un posteggio molto utilizzato soprattutto da chi viene a Chiusi Scalo a lavorare, l’Associazione Chiusiinvetrina ha trovato una soluzione alternativa, cioè un posteggio provvisorio altrettanto grande e altrettanto centrale, sempre a poche decine di metri dalla stazione. Si tratta dell’ex area Della Ciana, posta in fondo a via Manzoni, che la nuova proprietà ha concesso in comodato gratuito per tutto il periodo in cui resterà montata la pista del ghiaccio. In sostanza dal 15 novembre all’8 gennaio. Il posteggio, un po’ più grande e capiente di quello di via Mazzini  sarà illuminato e libero, senza disco orario.

Per chi deve posteggiare cambierà poco o nulla, insomma. Nessuno dovrà finire in aree molto periferiche.  Senza una soluzione del genere la pista in piazza avrebbe creato sicuramente problemi e malumori. In questo modo no. E l’operazione è anche un piccolo segnale di “sinergia” tra soggetti diversi (Comune, Chiusinvetrina, associazioni di categoria, proprietà dell’area) per rendere la città più attrattiva intorno alle feste di Natale, perché le luminarie da sole non bastano…

E’ vero che a Natale siamo tutti più buoni, meno nelle occasioni in cui non si trova il parcheggio…

 

 

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, , ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...