CITTA’ DELLA PIEVE, IL COMITATO PRO OSPEDALE SI SFILA DA ALLEANZE E ACCORDI ELETTORALI CON QUALSIASI PARTITO. UN NO AL PD, MA NON SOLO

mercoledì 12th, settembre 2018 / 10:58
CITTA’ DELLA PIEVE, IL COMITATO PRO OSPEDALE SI SFILA DA ALLEANZE E ACCORDI ELETTORALI CON QUALSIASI PARTITO. UN NO AL PD, MA NON SOLO
0 Flares 0 Flares ×

CITTA’ DELLA PIEVE – Il Comitato per il Diritto alla salute, che si batte per il ripristino del pronto soccorso a Città della Pieve si sfila dalla corsa elettorale e da possibili alleanze politiche. In risposta al segretario del Pd, Mario Fattorini, che aveva parlato di apertura del suo partito “alle forze presenti nel centro sinistra pievese ed alla lista civica Pieve di Tutti. Ma anche al mondo associativo e del volontariato, che in molti casi svolge un lavoro civico e politico molto importante. Come per esempio il Comitato per la salute”,  il Comitato, con una apposita nota, risponde “no grazie!” Come aveva già fatto la lista Pieve di tutti di Maria Luisa Meo.

“Apprezziamo il riconoscimento dell’importante lavoro svolto dal volontariato tutto (non solo il nostro) ma, per amore di chiarezza, specifichiamo che siamo e restiamo un Comitato di natura civica, non partitica. In quanto tale, pur essendo aperti al dibattito sulla sanità del territorio del Trasimeno Pievese, Alto Orvietano e bassa Valdichiana, non contempliamo la possibilità di alleanze politiche con alcun partito. Il nostro obiettivo è quello di ottenere un’adeguata risposta sanitaria al reale fabbisogno degli abitanti di questo territorio sia in materia di presìdi di emergenza che di disponibilità di strutture ospedaliere di ricovero. Non ci vuole un’aquila per capire che la situazione sanitaria è critica. Una criticità che è sotto gli occhi di tutti, tranne quelli del decisore pubblico. Crescono la preoccupazione e l’incertezza rispetto alle soluzioni finora proposte: un Punto di Prima Assistenza prima e di Primo Soccorso poi, un fuoristrada per i soccorsi (per non parlare della barca sanitaria…), o del tanto glorificato elisoccorso, che non garantiscono soluzioni adeguate alle reali necessità di un territorio disagiato. Un vero e proprio abbandono sanitario che a lungo -ma neanche tanto- termine rischia di favorire la desertificazione.”

Così scrive il Comitato, chiudendo quindi la porta a eventuali coinvolgimenti in operazione politico-elettorali.

Il Pd riceve due bei “No” alla propria offerta e rimane in mezzo al guado, solo più che mai, con l’acqua che si alza… Due possibili interlocutori per ora non sembrano interessati ad una alleanza con il partito di maggioranza. Non in questa fase almeno. Ma la replica del Comitato pro ospedale è anche un messaggio ad altri soggetti, come Liberi e Uguali, i 5 Stelle e Pieve di Tutti, che il 20 settembre si troveranno insieme in una iniziativa pubblica sui problemi dei Comuni in Umbria, che – come abbiamo già scritto in altro articolo – ha tutto il sapore di una apertura dei giochi in vista delle amministrative. Anche quell’iniziativa sembra voler strizzare l’occhio e tirare per la giacchetta il Comitato per il Diritto alla salute. Tra i relatori sono stati infatti chiamati, pur in vesti diverse,  la portavoce Elda Cannarsa e il sindaco di Montegabbione Roncella, capofila e promotore dei ricorsi contro la soppressione del Pronto Soccorso, insieme al Comitato.

La “mossa del cavallo” del Comitato, che scarta di lato e si defila, tende a mantenere le distanze dai partiti e dalla partita elettorale. Ciò non toglie, ovviamente, la possibilità che esponenti del Comitato possano a titolo personale, senza coinvolgere il sodalizio, entrare a far parte di qualche lista alle amministrative., magari proprio per perorare dall’interno, la causa del diritto alla salute e di una sanità efficiente e vicina ai cittadini. Non ci sarebbe nulla di scandaloso in tutto ciò. Intanto però se qualcuno pensava di poter “lucrare” consensi  coinvolgendo il Comitato o stringeldo alleanze con esso, dovrà rivedere i propri piani e aggiornare l’agenda.

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...