CHIUSI, APERTO IL CANTIERE PER ELIMINARE LA FRANA SULLA 146: ERA ORA!

martedì 07th, agosto 2018 / 17:12
CHIUSI, APERTO IL CANTIERE PER ELIMINARE LA FRANA SULLA 146: ERA ORA!
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI –  Oggi, 7 luglio 2018, anche chi non ama Salvini tra i chiusini, i chiancianesi, i sarteanesi, avrà finalmente esclamato “Finalmente, era ora!” vedendo quelle ruspe.

Ebbene sì, dopo anni di attesa, finalmente si alza il sipario sul cantiere per il ripristino della frana sulla Sp 146, in località Fonte del Boia. Era il 2013 quando quella frana si portò via mezza carreggiata. Da allora solo interventi tampone e un semaforo per consentire il transito in sicurezza. Per 5 anni la frana è stata un pessimo biglietto da visita della città di Chiusi e una pessima cartolina per chi si apprestava a lasciarla riprendendo l’autostrada. Ed è stata anche un “calvario” per i residenti, i pendolari, i ciclisti della domenica…

Adesso, finalmente, la fase dello studio e della burocrazia per l’affidamento dei lavori è finita. La ruspe sono sul posto. Da oggi si lavora per rimettere in sesto la strada eliminando quella ferita che c’è stata anche troppo. L’importo dell’opera è di 450 mila euro, l’appalto è gestito dalla Provincia, la ditta appaltatrice è la Meniconi di Montepulciano.

Più volte lo sesso sindaco di Chiusi Bettollini aveva dovuto alzare la voce, per dare un’accelerata all’iter dell’opera. Il presidente della Provincia Fabrizio Nepi si è dato da fare, la sinergia ha funzionato. Con un po’ di ritardo rispetto agli annunci fatti nell’inverno scorso, ma il cantiere è una realtà, non più una chimera. Il contratto di appalto prevede tempi piuttosto lunghi: 5 mesi. Ma se il maltempo non ci metterà lo zampino i lavori potrebbero finire anche prima, tra ottobre e novembre.

Dopo un’attesa di 5 anni, 4-5 mesi sono un’inezia.  L’importante è che l’opera parta e venga fatta come si deve.  Troppo importante la 146 per il collegamento di Chiusi con l’autostrada, ma anche con Sarteano, Chianciano, Montepulciano e la Val d’Orcia e anche con le proprie frazioni di Macciano e Querce al Pino. In quest’ultima tra l’altro si trovano la multisala cinematografica e un centro commerciale, quindi due luoghi ad alta frequentazione.

Il sindaco Bettollini, soddisfatto per il risultato raggiunto, ringrazia Fabrizio Nepi per l’impegno profuso sulla questione e annuncia una conferenza stampa a breve per illustrare le caratteristiche dell’opera, tempi e dettagli…  La prima fase sarà quella del cantieramento e della pulizia dell’area da sterpaglie, alberi, ecc., poi dal 26 agosto comincerà la posa in opera delle palificazioni di sostegno; dopo di che si passerà alle “gabbionate” fino al ripristino della carreggiata stradale. Al momento non è prevista l’interruzione della circolazione. Più avanti, nelle fasi cruciali si vedrà…

 

 

 

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...