TRASIMENO BLUES: DAL 27 LUGLIO AL 4 AGOSTO IL LAGO UMBRO DIVENTA IL MISSISSIPPI (E UN PO’ IL SAHARA)

giovedì 26th, luglio 2018 / 18:22
TRASIMENO BLUES: DAL 27 LUGLIO AL 4 AGOSTO IL LAGO UMBRO DIVENTA IL MISSISSIPPI (E UN PO’ IL SAHARA)
0 Flares 0 Flares ×

CASTIGLIONE DEL LAGO –  – Si apre domani, 27 luglio il festival itinerante del Blues sulle rive del lago Trasimeno. Si chiama Trasimeno Blues ed è alla 23esima edizione. Una rassegna longeva e di qualità che ha visto transitare negli anni artisti di primissimo ordine come Jack Bruce voce e bassista dei mitici Cream, Robin Trower chitarrista dei Procol Harum, Johnny Winter uno dei più grandi bluesmen bianchi (lui era addirittura albino) e poi Robben Ford, Doctor John, Eric Sardinas, Ana Popovic, i Canned Heat o la band originale di Janis Joplin. Gente che era sul palco di Woodstock per intenderci, ma ha anche scoperto e valorizzato molti bluesmen italiani, europei e americani meno noti al grande pubblico, ma validissimi. Negli ultimi anni meno grand nomi, ma più “contaminazioni” con altri generi musicali o con il blues d altri… pianeti: dal funky al country fino al desert blues e all’afro beat al Nu soul. Dal Delta del Mississippi alle dune sub sahariane, da Chicago al pub di Belgrado o Berlino… da Memphis alla nebbie della “padania” inferiore o alla Valdichiana…  Cartellone più contenuto e meno scoppiettante del passato, ma ancora molte valide ragioni per non perdersi le serate di Trasimeno Blues 2018. Da domani, il festival durerà fino al 4 agosto. Con serate alla Rocca di Castiglione del Lago, a Passignano, a Panicale, a Tuoro. e pure sul battello in navigazione sul lago. Sembrerà di essere sui battelli con le pala rotante che solcano il Mississippi a New Orleans…

Trasimeno Blues guarda all’Africa dicevamo. Dal Mississippi al Mali: come nel bellissimo film documentario di Martin Scorsese, il viaggio alle radici del Blues non può che approdare in Africa, spingendosi fino in Mali, nel cuore dell’Africa nera che è stata la culla del Blues, e che oggi esprime uno dei generi musicali più innovativi della scena musicale contemporanea che, magnificando la cruda bellezza del Sahara e raccontandone le asprezze, fonde i ritmi e i canti ipnotici della tradizione autoctona con forme occidentali, Rock e Blues: il Desert Blues. Ma ci sono anche artisti straordinari che hanno intrapreso questo percorso in maniera del tutto autonoma e libera, dando vita a progetti estremamente originali. Trasimeno Blues ospiterà un importante progetto artistico che rappresenta proprio questo percorso culturale: “Griot Blues” con Mighty Mo Rodgers & Baba Sissoko, che saranno alla Rocca Medievale di Castiglione del Lago la sera del 28 luglio. Nella stessa lunghezza d’onda il progetto MaLi di Lisa Manara, che si esibirà all’Onda Road di Passignano il 30 luglio
L’anima della black music pervaderà il Trasimeno per l’intero periodo del Festival con alcuni straordinari interpreti della di BluesSoul e Funk. In particolare Chris Caine & Carlos Johnson, due tra i più importanti chitarristi del Blues contemporaneo, il 27 luglio alla Rocca di Castiglione del Lago; Leburn Maddox & Alix Anthony, esponenti di rilievo del Funk,  che chiuderanno la kermesse il 4 agosto al Supernova (ex Due Lune) di Tuoro; Stan Skibby, il fenomenale chitarrista hendrixiano, anche lui al Supenova di Tuoro, il 31 luglio; Angela Mosley, cantante straordinaria originaria di Chicago che grazie all’intensità della sua voce offrirà, venerdì 3 agosto all’Onda Road di Passignano, uno spettacolo di grande coinvolgimento tra suggestioni Gospel, divagazioni Funk e sanguigno R&B supportata dalla sua band The Blue Elements.
Grazie alla partnership con la Cooperativa dei Pescatori del Trasimeno, e alcune aziende locali, un battello molto speciale navigherà le acque del Trasimeno,  tra musica e prodotti tipici dell’enogastronomia umbra. Con l’evento “Buena Onda Sunset Cruise”, sarà possibile vivere tutti i colori del lago Trasimeno all’ora del tramonto, resi ancora più suggestivi dalle coinvolgenti note BluesSoul,Gospel e Spiritual interpretate dalla grande vocalist Josie St.Aimee, accompagnata dal pianista Michele Bonivento, vecchia conoscenza del pubblico di Trasimeno Blues. La crociera sul battello “Perugia” partirà alle 18.30 dal porto di Passignano e proseguirà con una cena prelibata a base di pesce di lago e il concerto Nu Soul dei Brown Style al Ristorante Onda Road a Passignano .

Le vibranti sonorità del Blues acustico regalano sempre una maggiore intimità tra gli artisti ed il pubblico. Le emozioni si fanno dirette e più intense, l’atmosfera più autentica, e l’edizione 2018 di Trasimeno Blues comincia così, nel pomeriggio di venerdì 27 luglio con il Blues acustico del Jane Jeresa Trio sul palco di Piazza Mazzini a Castiglione del Lago alle ore 18.30. Una voce calda e una fisicità prorompente della cantante italo-africana.  Il giorno dopo, sabato 28 luglio, sullo stesso palco, alla stessa ora, salirà, con il suo trio, Mario Donatone, uno dei più apprezzati pianisti e cantanti Blues e Soul in Italia. Giovedì 2 agosto il palco di Panicale in Piazza Umberto I (ore 21.30) ospiterà un nuovo progetto acustico fresco ed intrigante: Unconditional Lovers, una ensemble di voci, violino e tastiere per interpretare un repertorio che va dal Soul intimo all’R&B, contaminato da suggestioni ispirate dalla Word Music.

Trasimeno Blues inonderà di note il centro storico di Castiglione del lago con numerosi appuntamenti musicali che si snoderanno tra i diversi palchi nelle strade e nei locali del centro storico lacustre. Dal pomeriggio alla notte il pubblico del festival sarà traghettato dalle atmosfere Country al Rock/Blues, dal Gospel/Soul al Jazz, dallo Swing al Folk e fino alle atmosfere frizzanti del Mardi Gras di New Orleans. Si comincia alle 17.30 al 909 Cafè con un viaggio alle radici del Blues e del Country ad opera di Little Blue Slim feat. Mrs Slim. Si prosegue alle 18.15 sul palco di Corso Vittorio Emanuele con il Rock/Blues della band acustica The Bus Drivers is DrunkAlle 19.00 nella Piazzetta Caporali sarà la potente e brillante voce di Gloria Turrini, accompagnata dalle ricche dinamiche al piano di Mecco Guidi a regalare un viaggio che parte dalle radici del Blues per contaminarsi con altre sonorità Black, tra Jazz di inizio secolo, Gospel e Soul; presenteranno il loro ultimo album “Damn Blues”. Si prosegue alle ore 20.00 con la cena/concerto al SeiDivino Landscape Restaurant che ospiterà il concerto dei Bartender Trio: tre strumenti acustici e tre voci che reinterpretano brani Swing e Blues, i Beatles ed Ennio Morricone con uno stile riconoscibile, evocativo ed appassionato, da cui sono nate anche numerose composizioni originali. La giornata intensa di musica si conclude in Piazza Mazzini alle 21.30 con Cekka Lou & The Indians tra classici del Jazz, ritmi afroamericani delle canzoni popolari di strada, e le toccanti “second line” delle marching band e delle funeral parade.

In programma anche i consueti appuntamenti musicali della mezzanotte nei locali del Trasimeno all’insegna di sonorità coinvolgenti, festose e danzanti. La Darsena Live Music di Castiglione del Lago ospiterà venerdì 27 luglio l’electric Blues classico della band vincitrice del contest Obiettivo BluesIn 2016The Big Blue House che presenterà per l’occasione il secondo album fresco di pubblicazione “Binnie My”Sabato 28 luglio grande festa del Blues umbro con Martin’s Gumbo & The Harmonica Friends dove sarà ovviamente l’armonica ad essere protagonista. La grande festa di chiusura di Trasimeno Blues 2018, sabato 4 agosto, sarà invece al Supernova (ex – Due Lune) di Tuoro, ad animarla il dj select Claudio “Due Lune” che seguirà al concerto in prima serata di Leburn Maddox & Alix Anthony.

Sabato 28 luglio, alle ore 17.30,  il Palazzo della Corgna di Castiglione del Lago ospiterà la presentazione del romanzo “La ballata di Sleepy Jackson” dell’autore e musicista umbro Francesco Sargenti. Con un’introduzione di Arianna Fiandrini, la voce recitante di Marco Truffarelli e le musiche a cura d Mauro Magrini e Francesco Sargenti si metteranno in scena letture musicate tratte da brani del romanzo in cui si rievocano i ricordi di Sleepy Jackson, timido bluesman cresciuto in una piantagione di cotone nel profondo Sud degli Stati Uniti.

(In collaborazione con Goec Castiglione del Lago)

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...