SAN QUIRICO D’ORCIA: BIMBA DI 3 ANNI CADE IN UN POZZO, SFIORATO UN NUOVO “CASO VERMICINO”. SALVATA DALLA MADRE E DA UN PASSANTE

mercoledì 27th, giugno 2018 / 19:25
SAN QUIRICO D’ORCIA: BIMBA DI 3 ANNI CADE IN UN POZZO, SFIORATO UN NUOVO “CASO VERMICINO”. SALVATA DALLA MADRE E DA UN PASSANTE
0 Flares 0 Flares ×

SAN QUIRICO D’ORCIA. Qualcuno ricorderà senza dubbio la tragedia di Vermicino. Quel bambino di 6 anni, Alfredino Rampi, caduto dentro un posso artesiano e morto dopo tre giorni di tentativi disperati di salvataggio… Fu il primo caso di “tv del dolore”. La morte in diretta. I soccorsi in favore di telecamera… Era il mese di giugno del 1981. Sono passati 37 anni.

E tre giorni fa, a San Quirico d’Orcia c’è mancato poco che quella vicenda si ripetesse. Una bambina di tre anni è caduta in un pozzo-cisterna, situato nel cortile della sua abitazione. Il pozzo era aperto perché una pompa stava aspirando acqua. La bimba ha rischiato di annegare in quel pozzo profondo 7 metri. L’hanno salvata la madre che si tuffata nella cisterna tenendole la testa fuori dell’acqua per farla respirare e poi un passante che si è calato con una fune e ha tratto in salvo madre e figlia che non riuscivano a risalire. L’uomo allertato dal nonno della bimba, non ci ha pensato su due volte e ha evitato la tragedia. Sono poi intervenuti anche i Vigili del Fuoco, i carabinieri e il 118 che che con l’elicottero pegaso ha trasportato la bambina alle Scotte di Siena,per accertamenti. Tanta paura e una leggera ipotermia. Adesso sta bene. Così come la madre.

Il fatto è accaduto nel pieno centro storico della cittadina della Val d’Orcia, dove molti cortili sono dotati di cisterna, come molti centri storici toscani. E’ andata meglio che a Vermicino nel 1981. Il pozzo era meno profondo e più accessibile, l’acqua era profonda almeno 2 metri, quindi sufficiente per affogare. E piuttosto fredda.  Grande la prontezza e il coraggio della madre, come la freddezza e la rapidità del soccorritore.

Le telecamere, per fortuna, sono arrivare solo a caso risolto, con la bambina già in salvo e al sicuro. “L’ho sentita piangere e urlare, ho capito che era cosciente e stava bene…” ha detto il passante coraggioso appena risalito in superficie.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

No Banner to display

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...