CHIUSI, MERCOLEDI’ 27 INIZIATIVA DEI PODEMOS SUI RIFIUTI… MA PARLARE DEL “CHE FARE” A SINISTRA NO?

lunedì 25th, giugno 2018 / 17:02
CHIUSI, MERCOLEDI’ 27 INIZIATIVA DEI PODEMOS SUI RIFIUTI… MA PARLARE DEL “CHE FARE” A SINISTRA NO?
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Mercoledì 27 Giugno  alle 21.00, presso l’ex Cinema Eden di Chiusi Scalo si terrà un incontro sulla questione rifiuti, sul progetto Acea a Chiusi e in particolare sulla “tariffa puntuale”. L’iniziativa è promossa dalla lista Possiamo, che sulle suddette questioni ha tenuto finora posizioni piuttosto critiche nei confronti del sistema messo in piedi dal Pd.  Il tema è sicuramente caldo e  di interesse per i i cittadini, e l’incontro è stato programmato da tempo, ma certo che ritrovarsi a parlare di “tariffa puntuale” a tre giorni dal terremoto delle amministrative che ha spazzato via le regioni rosse e ha consegnato alla destra alcune città simbolo della “sinistra di governo” come Pisa, Massa, Terni o Imola e pure Siena, può apparire quantomeno fuorviante. Soprattutto se ad organizzare la serata è una forza dichiaratamente di sinistra.

Parlare di rifiuti, tariffe e carbonizzatori, nel momento in cui la sinistra perde alcune sue roccaforti e viene relegata al ruolo di forza marginale, residuale, minoritaria anche laddove deteneva un potere che sembrava inattaccabile e monolitico, nel momento in cui il Pd dichiara definitivamente fallimento, senza possibilità di appello, può davvero sembrare un modo per parlare d’altro.

Lo abbiamo già detto: l’incontro era programmato da prima dei ballottaggi, e i podemos chiusini non possono essere accusati loro di voler tergiversare o svicolare. E non sono i Podemos che hanno perso le elezioni. Però i ballottaggi di ieri cambiano pesantemente il quadro di riferimento. Cambiano la storia e anche la geografia politica della Toscana Sud, quella che fa capo all’Ato rifiuti.

Quindi, nei panni dei Podemos chiusini, noi mercoledì 27 parleremmo non tanto di tariffe e rifiuti, quanto di ciò che è successo a Siena e in altre città, del destino della sinistra, di come uscire dal pantano. Una forza politica, sia pure di opposizione, di fronte a terremoti di questa portata, a cambiamenti epocali, deve avere la forza, la capacità, l’umiltà di cambiare programma e agenda e dare priorità alla questione più urgente, alla questione delle questioni. Tra l’altro, sulla vicenda rifiuti il soggetto messo sotto accusa è il Pd, ma adesso il Pd c ome forza di governo di fatto non esiste più. Ed è poca cosa anche come partito. Ora Arezzo, Grosseto e anche Siena sono in mano al centro destra. Molti comuni potrebbero fare la stessa fine nella primavera del 2019, se non ci sarà un cambio di passo, di strategia. Quindi i podemos colgano l’occasione per aprire loro la discussione sul “che fare ” a sinistra, anche senza scomodare Lenin…

M.L.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, , ,
Mail YouTube

No Banner to display

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...