SANITA’ PUBBLICA, ECCO LA CLASSIFICA NAZIONALE. UMBRIA E TOSCANA ANCORA TRA LE MIGLIORI

giovedì 29th, marzo 2018 / 19:15
SANITA’ PUBBLICA, ECCO LA CLASSIFICA NAZIONALE. UMBRIA E TOSCANA ANCORA TRA LE MIGLIORI
0 Flares 0 Flares ×

Il volto peggiore della crisi è quello che emerge dai dati sulla sanità: l’agenzia di rilevazione Demoskopika, rivela che «nel 2017 ben 13 milioni di italiani hanno rinunciato a curarsi per motivi economici, per le lunghe liste di attesa o perché non si fidano del sistema sanitario della loro regione». Ovviamente tra le varie ragioni, la prima è la più frequente. E la più grave.

Secondo la stima di Demoiskopika, nel centro Italia il sistema sanitario funziona comunque meglio che altrove.  Quello umbro risulta il primo per soddisfazione dell’utenza, il secondo a livello nazionale per efficienza e terzo per efficacia, sempre a livello nazionale.  L’assessore regionale Barberini ha dichiarato che “la Regione contInuerà a investire risorse per ridurre le liste di attesa, innovare strutture e apparecchiature diagnostiche, assumere più personale e rendere la sanità umbra sempre più di qualità e vicina ai cittadini”. E infatti ha presentato ricorso contro la sentenza del Tar dell’Umbria che imponeva a riapertura del Pronto Soccorso di Città della Pieve, proprio per riavvicinare il servizio ai cittadini. Barberini deve avere un concetto strano di “vicinanza”. Anche se un Pronto Soccorso senza ospedale intorno (e quello di Città della Pieve non esiste più) rischierebbe di essere un buco nell’acqua. Ma torniamo alla classifica stilata da Demokopika.

La regione in testa per efficienza è l’Emilia Romagna, mentre Sicilia e Molise sono i fanalini di coda.  In totale sono sei le realtà territoriali definite ‘san’, nove le aree ‘influenzate’ e cinque le regioni ‘malate’. Le realtà sanitarie migliori, diciamo pure d’eccellenza, risultano essere Marche, Veneto, Toscana e Umbria. Al Sud la migliore regione è la alla Puglia. Abruzzo e Basilicata migliorano la loro performance, rispetto all’anno precedente, lasciando l’area dei sistemi sanitari locali più “malati”.

L’Emilia Romagna ottiene un punteggio pari a 646,6 e spodestando il Piemonte che, con 497,4 punti, ha registrato una retrocessione di ben 10 posizioni rispetto al 2016. Seguono, tra i migliori sistemi sanitari locali, le Marche (624 punti) il Veneto con 601,9,  Toscana con 591 punti, Umbria con 581,7 punti e Lombardia con 580,4 punti.

Il gruppo delle regioni “influenzate” (cioè non proprio sane, ma neanche malate gravi) troviamo Friuli Venezia Giulia (552,7 punti), Trentino Alto Adige (527,4 punti), Lazio (519,8 punti), Liguria (504,6 punti), Piemonte (497,4 punti), Puglia (494,8 punti), Valle d’Aosta (467,9 punti), Abruzzo (431,3 punti) e Basilicata (405,8 punti).

Sono tutte del Sud, infine, le regioni in cui si registrano sistemi sanitari “malati”: Campania (395,5 punti), Sardegna (384,4 punti), Calabria (348,7 punti), Sicilia (332,7 punti) e Molise (309,9 punti).

Per quanto riguarda la “soddisfazione dell’utenza”, i sistemi più apprezzati sono quelli di Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige e Veneto. La Valle d’Aosta ha ottenuto il massimo del risultato (100 punti) seguita a ruota dal Trentino Alto Adige (90,8 punti). Poi Veneto (70,9 punti), Emilia Romagna (66,5 punti). L’Umbria (64,6 punti) è la prima tra le regioni del centro Italia e distacca le altre in maniera significativa (oltre 20 punti dalle Marche, quasi il doppio dalla Toscana).

Quanto ai bilanci, Marche, Umbria e Basilicata risultano le più virtuose.  L’Umbria registra un avanzo pari a 6,2 euro pro capite (5,5 milioni di euro) . Quanto invece all’efficacia sanitaria misurata attraverso l’aspettativa di vita media (che più i servizi sanitari offerti sono buoni, puntuali ed efficaci, più aumenta) troviamo al primo posto il Trentino Alto Adige (83,6 anni); seguono Marche, Umbria e Veneto.

Il costo complessivo del management (costo della politica, diciamo così) nel 2017 è stato di 357 milioni di euro con un incremento di 14,8 milioni rispetto al 2016 pari al 14,8% in più.

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...