RICORDATE IL PANE E OLIO ALLA MENSA SCOLASTICA? IL SINDACO DI MONTEVARCHI DENUNCIA PRIMAPAGINA

sabato 16th, dicembre 2017 / 19:46
RICORDATE IL PANE E OLIO ALLA MENSA SCOLASTICA? IL SINDACO DI MONTEVARCHI DENUNCIA PRIMAPAGINA
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Ieri mattina,venerdì 15 dicembre, sono stato convocato a Commissariato di Ps di Chiusi, dove mi è stato notificato in qualità di direttore responsabile di Primapagina on line un avviso di garanzia, in seguito ad una querela per diffamazione a mezzo stampa. Non è  la prima e probabilmente non sarà nemmeno l’ultima. Un tempo si diceva che le querele, per un giornale, sono medaglie al merito. Soprattutto quando non portano a condanne. E il sottoscritto e primapagina non sono mai stati condannati.

Quella notificata ieri è stata  presentata dal sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini, per un articolo del 10 novembre scorso (in realtà è uscito il 9) in cui si parlava di una sua iniziativa che è finita su tutti i giornali e anche nei Tg nazionali. Ricordate il famoso “pane e olio” dato alla mensa scolastica, agli  alunni figli di genitori “morosi”? Primapagina ne parlò,come tutti gli altri giornali.

La sindaca di Montevarchi si è sentita diffamata e si è rivolta al magistrato. Non sappiamo, al mo mento,quali siano nello specifico le frasi o i termini “incriminati”. E non sappiamo se la sig.ra Chiassai ha denunciato anche il Manifesto, il Fatto Quotidiano, la  Repubblica, il Corriere della Sera, la Rai, la 7, le Tv regionali toscane o solo Primapagina. Anche questo non sarebbe la prima volta che succede.

Lo appureremo se il Gip deciderà di dare corso alla querela e quindi al procedimento giudiziario. Nel caso, come sempre ci difenderemo, convinti di non aver offeso o diffamato nessuno. A meno che non si considerino diffamazione anche argomentazioni e critiche politiche e giornalistiche ad un atto amministrativo legittimo (forse), ma quantomeno anomalo  (altrimenti non sarebbe assurto alla cronaca nazionale) compiuto da un sindaco.

Il diritto di cronaca e di critica, come la libertà di stampa, nei limiti della continenza (terminologia non offensiva, anche se “dura”) sono sanciti dalla Costituzione. Ma spesso ci vuole il tribunale per  affermarli. E non è buon segno.  Vedremo se coloro che anche su primapagina, nei commenti all’articolo in questione, avevano espresso apprezzamento per l’iniziativa del sindaco di Montevarchi, giudicandola legittima e giusta, apprezzeranno anche l’iniziativa della querela contro questo giornale.

Marco Lorenzoni

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...