LA BEFANA VIEN DALLE TORRI. L’APPUNTAMENTO PIEVESE DEL 6 GENNAIO

domenica 31st, dicembre 2017 / 11:32
LA BEFANA VIEN DALLE TORRI. L’APPUNTAMENTO PIEVESE DEL 6 GENNAIO
0 Flares 0 Flares ×

A città della Pieve si rinnova la magia della Befana che scende dalle torri. Appuntamento alle ore 17.15 di sabato 6 gennaio 2018, Piazza del Plebiscito

Per la gioia dei piccoli il 6 gennaio torna l’attesissima befana di Città della Pieve. Come da tradizione, l’anziana ma arzilla signora dell’Epifania ,”invocata” dai bambini, si calerà dal Campanile del Duomo di Piazza del Plebiscito, nel centro storico, preceduta da uno stuolo di elfi festosi.

All’atterraggio, insieme ai suoi baldi assistenti, la rocambolesca Befana distribuirà sacchetti di caramelle ai bambini intervenuti. E insomma, se nella filastrocca la befana vien di notte con le scarpe tutte rotte, a Città della Pieve vien dall’alto ed è una provetta (s)calatrice a dispetto dell’età millenaria.

La nascita della Befana affonda le sue radici nei secoli dei secoli e la sua storia è circondata da miti e leggende. La più gettonata, di origini Cristiane, narra che nel loro cammino verso Betlemme per incontrare il bambino Gesù i Re Magi chiesero indicazioni ad una vecchietta e la invitarono a seguirli. La vecchietta rifiutò ma poi, ripensandoci, si mise alla ricerca della grotta più famosa del mondo donando dolcetti e caramelle ad ogni bambino che incontrava pensando fosse il neonato Gesù.

Il mito pagano identifica invece la Befana con una delle figure femminili propiziatrici del raccolto che nella notte del 6 gennaio volavano sui campi appena seminati. Altre leggende ancora vedono nella Befana la personificazione di Madre Natura raffigurata con vestiti logori perchè rappresenterebbe una natura spoglia e consunta da un atto di attività.

Quale che sia la sua origine, la Befana che il 6 gennaio scende dalle vette del campanile di Città della Pieve è un personaggio sempre molto atteso dai bambini.  Lo spettacolo, che richiede l’impegno e l’impiego di circa trentacinque volontari del Gruppo speleologico CAI  Perugia, è alla nona edizione confermandosi come una manifestazione di successo in grado di attirare un pubblico sempre più numeroso nonostante le arie fredde del Nord che, a volte, fanno capolino.

Proprio nove anni fa uno dei membri pievesi del Gruppo speleologico lanciò l’idea di ricreare la magia dell’Epifania, unendo l’abilità scalatrice del Gruppo al fascino suggestivo del centro storico della sua cittadina.

 

Dalla nascita dell’evento ad oggi, il Gruppo speleologico porta avanti l’ambizioso e ben riuscito progetto di diffondere l’incanto della notte della Befana, valorizzando al contempo una città che di arte, cultura e architettura dovrebbe fare il suo baluardo.

E.C.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...