E’ LEGGE: CITTA’ DELLA PIEVE, PACIANO E PIEGARO TORNANO SOTTO IL TRIBUNALE DI PERUGIA, NON PIU’ DI TERNI. UNA BATTAGLIA VINTA

giovedì 07th, dicembre 2017 / 15:11
E’ LEGGE: CITTA’ DELLA PIEVE, PACIANO E PIEGARO TORNANO SOTTO IL TRIBUNALE DI PERUGIA, NON PIU’ DI TERNI. UNA BATTAGLIA VINTA
0 Flares 0 Flares ×

“I territori dei comuni di Città della Pieve, Paciano e Piegaro vengono finalmente compresi nelle competenze giudiziarie del Tribunale di Perugia, invece che del Tribunale di Terni”. Ad annunciarlo sono i parlamentari umbri Walter Verini, capogruppo del Pd in Commissione Giustizia della Camera e promotore della legge e Nadia Ginetti, della Commissione Giustizia del Senato, che proprio oggi ha sancito l’approvazione definitiva mettendo fine ad una situazione anomala e di grave disagio per cittadini, avvocati, operatori, costretti a lunghe e irrazionali trasferte a Terni invece che, come logica e buon senso avrebbero consigliato,  a Perugia.

“Ci sono voluti tempo, pazienza, tenacia e unità, ma alla fine ce l’abbiamo fatta – commentano Verini e Ginetti – Le procedure parlamentari sono quelle che sono, ma la logica ha vinto: era irrazionale che per un automatismo burocratico questi territori – appartenenti all’ex Tribunale di Orvieto – avessero seguito le competenze di questo dopo la chiusura, assegnate al Tribunale di Terni”. “Il merito – aggiungono – non è solo nostro, ma di tutti. Innanzitutto dei Sindaci delle tre cittadine lacustri,  che fin dall’inizio si sono battuti con i loro consigli comunali. E poi degli Uffici Giudiziari Umbri (ricordiamo l’incoraggiamento mai mancato dell’allora Presidente De Nunzio). E poi dell’Ordine degli Avvocati, nella persona del Presidente Calvieri”.

“Ma la chiave – proseguono  Walter Verini e Nadia Ginetti – è stata anche quella dell’unità di tutti i parlamentari eletti in Umbria. Quando fu presentata  la proposta di legge, ci fu la firma di tutti i deputati umbri del Pd, 5 Stelle, Forza italia e Scelta Civica. Questo ha rafforzato le possibilità di successo e ha fatto sì che anche al Senato tutti i gruppi lavorassero per questa finalità”.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...