ORVIETO, BUFERA PER L’ASSESSORE PD CHE CITA HITLER. IL PD AL SINDACO: “RATIFICHI SUBITO LE DIMISSIONI!”

venerdì 03rd, novembre 2017 / 19:23
ORVIETO, BUFERA PER L’ASSESSORE PD CHE CITA HITLER. IL PD AL SINDACO: “RATIFICHI SUBITO LE DIMISSIONI!”
0 Flares 0 Flares ×

ORVIETO – Si è dimesso l’assessore comunale Massimo Gnagnarini, dopo che, rispondendo su Facebook a un cittadino che chiedeva rimedi alla presenza di donne rom nei pressi della stazione ferroviaria, aveva scritto: “C’aveva provato anche zio Adolf a prendere qualche rimedio, politicamente scorrettissimo, ma non gli è riuscito neanche a lui”. Una battuta che non è piaciuta affatto che ha acceso le polemiche.  Non solo perché la frase è oggettivamente infelice e nasconde pure una vena di razzismo. Ma anche perché un assessore Pd che cita Hitler, chiamandolo addirittura “zio Adolf”, come i neonazisti, è uno scivolone di quelli rovinosi. Cose che un amministratore del Pd non solo non dovrebbe mai dire o scrivere, ma nemmeno pensare. E così, dopo la ridda di reazioni sui social, con la questione che è approdata pure sui media nazionali, compreso i Tg Rai, Tg Com 24, e La7 , Gnagnarini ha rimesso le sue deleghe al sindaco Germani.

E mentre il primo cittadino ha definito il post di Gnagnarini  “una frase grave, che va stigmatizzata in modo netto”,  ma ha tuttavia preso tempo affermando  che “conoscendo personalmente l’assessore, sono certo che non appartenga al suo bagaglio culturale, morale e politico” e annunciando una valutazione della vicenda insieme alla giunta, alcuni segretari di circolo del Pd e il capogruppo in Consiglio Comunale dello stesso partito hanno chiesto al sindaco di accettare e confermare le dimissioni dell’assessore. Senza indugiare. Stessa richiesta è arrivata da Sinistra Italiana, Rifondazione Comunista e 5 Stelle.  “Orvieto – dicono praticamente tutti ” non merita di essere rappresentata in Tv e sui giornali di tutta Italia come la città di un assessore che cita l’olocausto dei Rom come soluzione del problema, neanche tanto riuscita”… Anche il sindaco Germani, però, se non prenderà una posizione chiara e netta, ratificando le dimissioni dell’assessore, immediatamente, potrebbe finire nella bufera. Il messaggio del capogruppo Pd e dei segretari di circolo è chiaro e netto:  “Siamo sicuri e fiduciosi che il Sindaco saprà riportare ordine e rigore, soprattutto ristabilisca il dovuto grado di rispetto verso la storia e la nobile cultura della nostra città. E senza tentennamenti il Pd sarà dalla parte del sindaco”. Uomo avvisato mezzo salvato.

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
, , ,
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...