CHIUSI, VITTORIA PIROTECNICA CON BRIVIDI. E LAURENZI SALVA LA PANCHINA. AUTARCHICI KO A CHIANCIANO. MONTALLESE IN TESTA DA SOLA

lunedì 20th, novembre 2017 / 13:02
CHIUSI, VITTORIA PIROTECNICA CON BRIVIDI. E LAURENZI SALVA LA PANCHINA. AUTARCHICI KO A CHIANCIANO. MONTALLESE IN TESTA DA SOLA
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Succede di rado, ma qualche volta succede che una squadra triste e dimessa, perennemente sull’orlo di una crisi di nervi e del precipizio, abbia uno scatto di orgoglio e sfoderi una partita da Real Madrid. Ieri, al comunale “Fabio Frullini” di Chiusi i biancorossi di casa lo hanno fatto, sembravano davvero il real Madrid. E per 60-70 minuti hanno giocato un gran calcio. Avevano anche messo il risultato in ghiacciaia: 4-1 con doppietta di Bastianelli, gol di Ganje su rigore e ciliegina sulla torta del giovane Moretti (la settimana scorsa con la Juniores segnò un gol alla Quagliarella, da centrocampo, facendosi toccare il pallone alla rimessa in gioco dopo il gol avversario… Il ragazzo ci sa fare, insomma). Poi negli ultimi 20 minuti, due disattenzioni difensive, tanta paura, fantasmi che volteggiavano sul campo, anche per un arbitraggio a dir poco discutibile, soprattutto per la gestione dei cartellini gialli, tirati fuori a senso unico (contrario)…

La squadra ospite, La Chiantigiana di Gaiole in Chianti, ha sfiorato la più clamorosa delle rimonte, ma il fischio finale ha fissato il risultato sul 4-3. I tifosi tra un brivido e l’altro e la Madonna scomodata spesso con invocazioni non sempre amichevoli, alla fine si sono divertiti. Perché 7 gol e una partita del genere non sono roba da tutti i giorni.

Tutto è bene ciò che finisce bene. Per il Chiusi è finita bene. La squadra, a parte il finale da paura, ha giocato una buona gara. Con una prestazione di sostanza e bella a vedersi. Eroe di giornata il solito Nico Bastianelli che ha messo lo zampino in tutte e 4 la marcature: due gol li ha fatti lui,  poi si è procurato il rigore e ha servito l’assist vincente a Moretti… Più di così neanche Cristiano Ronaldo.

Se il Chiusi avesse perso o avesse giocato l’ennesima partita scialba, la panchina di mister Laurenzi avrebbe potuto saltare. I margini di manovra ormai erano ridotti al lumicino. Con la prestazione messa in campo ieri,  invece Bastianelli & C. hanno salvato il posto a Laurenzi. Hanno giocato sicuramente anche per lui. Sembra esserci un patto di ferro tra squadra e tecnico. E c’è anche voglia di risalire la china.

I biancorossi sono sempre nella zona bassa della classifica, se il campionato finisse qui, dovrebbero disputare i play out per la salvezza. Ma non finisce qui. Mancano ancora 5 partite prima del giro di boa, poi tutto il girone di ritorno. La zona play off è lontana 9 punti, che non sono bruscolini, ma nemmeno un traguardo irraggiungibile. Certo, il Chiusi dovrà trovare una continuità di risultati che finora non ha avuto. Un “filotto” di vittorie o risultati utili darebbe fiducia a tutto l’ambiente. E servirà avere la squadra al completo e al meglio. Il giovane Udhu Ikechukwu è stato espulso e squalificato alla prima apparizione; l’esperto Matteo Coresi è un giocatore che garantisce ordine e geometria in mezzo al campo, ma è appena arrivato e ancora non è nella forma migliore… A causa di infortuni e squalifiche Laurenzi ha dovuto mischiare spesso le carte, ricorrendo più volte alla Juniores.

Ieri è stato mandato un bel segnale. Domenica prossima c’è il derby a Monte San Savino, contro l’Olimpic Sansovino che è sesta in classifica, ma ad un solo punto dalla prima. Se si guarda la classifica, per i biancorossi sembra una gara proibitiva (9 punti di differenza), ma nell’ultimo turno il Sansovino ha perso in casa con il Bibbiena e il Chiusi ha segnato 4 gol e proverà ad andare a vincerla. La domenica successiva riceverà in casa l’Olimpia Palazzolo, che è dietro in graduatoria (penultima con soli 6 punti). Sarà un’altra occasione ghiotta per mettere punti in cascina… Finora però la truppa di Laurenzi dopo ogni vittoria (2) è sempre caduta di nuovo rovinosamente. I tifosi si augurano che il tempo dell’altalena sia finito.

In seconda categoria la Asd Città di Chiusi perde il derby con il Chianciano (3-1), ora secondo in classifica dietro al Pienza. Per gli Autarchici gol di Giacomo Ferretti. Torna a volare invece il Montallese, in terza categoria. I grigiorossi espugnano il campo di Castiglion d’Orcia (1-3) con doppietta di Marelli e gol di Bakkai e si portano in testa ala classifica da soli, con 15 punti in sei partite. Vince anche il Cetona 1928: 3-1 in casa contro Monteroni e terzo posto in classifica.

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...