DOMENICA DI FUOCO SULLE SPIAGGE DEL ‘MARE NOSTRUM’: INCENDI A GROSSETO, CAPALBIO E SULL’AMIATA

lunedì 17th, luglio 2017 / 17:55
DOMENICA DI FUOCO SULLE SPIAGGE DEL ‘MARE NOSTRUM’: INCENDI A GROSSETO, CAPALBIO E SULL’AMIATA
0 Flares 0 Flares ×

Una domenica di fuoco. Nel vero senso della parola. Brucia l’Amiata, brucia la Maremma, brucia l’isola d’Elba. Ancora incendi, probablmente dolosi a Piancastagnaio, nella zona di Capalbio e a Marina di Grosseto dove le fiamme svilpuppatesi nelle pinete hanno sfiorato le case e fatto esplodere alcune auto (una ventina) parcheggiata lungo la strada… Scene da apocalisse nella costa toscana, nei luoghi del “mare nostrum” meta di vacanza anche per tanti cittadini della Valdichiana e dell’Orvietano.
A Capalbio le fiamme hanno minacciato lo stabilimento “Ultima spiaggia” noto “rifugio” di manager e politici. Due campeggi e un ‘bagno’sono stati evacuati, a scopo precauzionale, pnella zona del Padule del Chiarone. Anche per lo stabilimento balneare ‘L’ultima spiaggia’, era partito l’ordine di evacuazione, ma poi è rientrato. Fermato per alcune ore il transito dei treni sulla linea ferroviaria e disagi per la circolazione sulla statale Aurelia.

I vigili del fuoco hanno effettuato oltre 70 interventi in Toscana, per roghi di vegetazioni scoppiati un po’ in tutte le province. Il forte vento ha ravvivato alcuni focolai dell’incendio scoppiato sabato a Piancastagnaio (Siena), dove una settimana fa un vasto rogo aveva già mandato in fumo 570 ettari tra bosco e terreni.

Un altro rogo è scoppiato in mattinata all’Isola d’Elba, a Marina di Campo. A Volterra le fiamme hanno distrutto 8 ettari di oliveti. Fiamme anche a Castell’Azzara e a Radicofani, località Casal Cotica, dove sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Siena, personale volontario Aib e 2 elicotteri della Regione Toscana. Le operazioni di spegnimento continuano senza sosta. La situazione più grave è quella di Marina di Grosseto.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...