CHIUSI CALCIO: LUNEDI’ IL PUNTO SULLA PRIMA SQUADRA, SULLE GIOVANILI E SUI LAVORI ALLO STADIO

mercoledì 19th, luglio 2017 / 19:28
CHIUSI CALCIO: LUNEDI’ IL PUNTO SULLA PRIMA SQUADRA, SULLE GIOVANILI E SUI LAVORI ALLO STADIO
0 Flares 0 Flares ×

CHIUSI – Lunedì 24 luglio la Nuova Società Polisportiva Chiusi farà il punto sul mercato e non solo. Alle ore 19, presso lo Stadio Frullini si terrà infatti una conferenza stampa con buffet a seguire, in cui la società biancorossa spiegherà a giornalisti, addetti ai lavori, sponsor e tifosi tutti i movimenti di mercato riguardanti la prima squadra, i progetti sul settore giovanile su cui si punta moltissimo per il presente e per il futuro e anche sui lavori in corso allo stadio, per la realizazione della nuova tribuna, con spogliatoi e del secondo campo, sempre con manto sintetico. Struttuta questa che sarà fondamentale proprio per il settore giovanile. L’appuntamento è ghiotto, perché il Chiusi, nella prima squadra che come è noto è retrocessa inusitatamete in Promozione,  ha fatto una vera e propria rivoluzione, quasi come la Fiorentina. Via alcuni pezzi da 90 (Pallanti, Dongarrà, Nikolla e alcuni giovani persi per varie ragioni, come Serafini “emigrato” a Pisa per studiare alla Normale), son arrivati giocatori  con alle spalle campionati importanti, quindi di primissima fascia per la categoria, come il bomber romano De Francesco, il centrocampista di qualità e quantità (e di fisico) Ganje, il rientrante Filosi, dopo una stagione a Cortona. Confermati il portiere Strukelj, la coppia centrale Giustini, Mazzuoli, il terzino Feri, l’esterno Fanfano e l’eroico Bastianelli, che ritroverà in De Francesco, un “gemello” del gol con cui dividere la fatica dell’attacco. Sulla carta una coppia-gol da categoria superiore. Diciamo pure da urlo. Poi, anche per la norma che vuole 3 fuori quota in campo (99-2000), saranno gettati nella mischia anche alcuni giovani come  Scricciolo, Moretti, Vanni, Criscuolo, Venturini, Nigi, Raiuleanu e altri, provenienti dalla Juniores. Alcuni hanno già assaggiato l’Eccellenza nella scorsa stagione. Almeno 10 faranno parte della rosa. Sostanzialmente la squadra a disposizione di mister Laurenzi è fatta. Manca se mai un trequartista che non sia un ragazzino e il Ds Chiuppesi, se si presenterà un’occasione, non se la farà sfuggire. L’undici di partenza, schierato secondo il classico 4-4-2 potrebbe  vedere in campo Strukelj in porta, Feri, Giustini, Mazzuoli e Scricciolo in difesa; Fanfano, Ganje, Filosi e Moretti a centrocampo (con il ‘colored’ Ganje nel ruolo di fraggiflutti e diga davanti alla difesa) ; Bastianelli e De Francesco in attacco.

Vedremo. L’obiettivo dichiarato (ma lo sentiremo meglio “in diretta” lunedì 24 alla conferenza stampa) è quello di tornare subito in Eccellenza. Il Chiusi non si nasconde, la retrocessione è una ferita che brucia maledettamente. Ma al di là di questo, c’è un altro l’altro obiettivo primario: lavorare molro e bene sul settore giovanile, in modo da fare del Chiusi il principale punto di riferimento nel territorio e creare una “cantera” da cui attingere ogni anno uno, due , tre giocatori “fatti in casa”. Il che non vuol dire di Chiusi, ma cresciuti nel vivaio chiusino. E già la rosa di quest’anno sembra andare chiaramente in questa direzione.

Il sindaco Bettollini e Banca Valdichiana, presenti alla Conferenza stampa, faranno invece il punto sui lavori in corso allo stadio, ovvero la tribuna double face (per entrambi i campi) che sono affiancati, gli spogliatoi e il secondo campo sintetico  per le giovanili e eventuai altre squadre, fino alla terza categoria. Opere che fanno capire come la società biancorossa voglia rafforzare la propria immagine, anche attraverso strutture all’altezza. Tra l’altro sono previste anche operazioni di fidelizzazione dei tifosi e della comunità chiusina in generale verso la squadra e i colori biancorossi…

La retrocessione non era prevista, ha fatto e fa male, ma ha dato una scossa all’ambiente che non si è chiusa a riccio a leccarsi le ferite, ma ha allargato il quadro dirigente e le porte. Il “cambio” è cominciato..

 

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 Email -- LinkedIn 0 Pin It Share 0 0 Flares ×
Mail YouTube

Seguici su Facebook

La nostra newsletter

Loading...Loading...